A Ferrara il turismo è “responsabile”

05 turismo a fe sostenibile

Essere ospiti, non turisti, questa l’inversione di marcia messain moto da un nuovo modo di fare turismo, che affida alla possibilità offerta dalle località turistiche di rispondere al desiderio di chi viaggia di entrare in contatto con la gente del posto. E’ il cosiddetto “turismo responsabile” che a Ferrara trova nell’atmosfera naturalmente slow della città e del suo territorio una sorta di luogo ideale.

Trasformare in un vantaggio competitivo, caratteristiche vissute per molto tempo come penalizzanti, questa la chance offerta agli operatori del turismo e alle aziende che si muovono in questo settoreda una città come Ferrara e dal territorio che la circonda: un paesaggio verde, che ha fatto da sempre della propria vocazione agricola un fattore di cultura, tradizioni, linguaggio e naturalmente ambiente.

Ferrara è tutto questo: città d’arte e cultura, tanta storia, oggi anche tanti eventi, spettacoli, creatività, ma nel tessuto di un’atmosferarilassante e raffinata, attenta alle esigenze delle famiglie, dei bambini, degli anziani, dei disabili. Il turismo ferrarese è mare e delta , ma è anche piste ciclabili, percorsi solitari o in compagnia da fare nel silenzio delle campagne, con avendo come meta ciò che più ci piace: una mostra, una chiesa, un’operad’arte, un piatto della cucina tipica. Fra gli operatori che promuovono questo tipo di turismo, sponsorizzato da diverse iniziative della Provincia, c’è anche Il Raggio Verde, Incoming Italy, Agenzia di viaggi destinazione Italia specializzata nell’organizzare viaggi per gruppi, programmare itinerari Italiani visite guidate a Ferrara, e nel Delta del Po, navigazioni comprese. Al Raggio Verde è stato assegnato un ambito riconoscimento ad Assisi il 21 settembre scorso, in occasione della quarta edizione del WTE, Salone mondiale del turismo nelle città e nei siti Unesco, la più importante rassegna dedicata al turismo culturale d’eccellenza.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *