A Ferrara svanisce il sogno del posto fisso

lavoro

Il rilancio dell’economia passa dalle giovani imprese. Per questo, la Camera di Commercio di Ferrara propone incentivi alle start up per aspiranti imprenditori. Intanto, da un’indagine emersa, sempre meno ferraresi ambiscono al posto fisso, mentre aumentano coloro che guardano all’estero per un posto di lavoro.

Il 25% dei ferraresi “considera il posto fisso un traguardo raggiungibile”, mentre a quasi un ferrarese su tre “piace la prospettiva di trovare un’occupazione all’estero”. Sono dati emersi da un’indagine resa nota dalla Camera di Commercio di Ferrara, in conseguenza di una crisi che rende sempre più pessimista chi vive nel nostro territorio. Per dare una svolta positiva e di rilancio, l’Ente di Largo Castello propone nuovi incentivi alle start up che saranno varate entro febbraio.

L’iniziativa prevede un pacchetto di azioni per accelerare la nascita e lo sviluppo di nuove imprese, in particolare innovative. Misure urgenti poichè i dati parlano nel 2013 della chiusura di oltre 2.300 aziende e della riduzione dal 2008 di oltre il 5% della quota di giovani under 30 titolari d’impresa. I finanziamenti delle Start up della Camera di Commercio di Ferrara potranno sostenere fino ad una quarantina di aspiranti imprenditori su spese che potranno spaziare su più fronti: quelle sostenute per parcelle notarili e costi relativi alla costituzione d’impresa, la redazione del progetto d’impresa, la consulenza specialistica nelle aree del marketing, della logistica, della produzione, del personale, dell’organizzazione, dei sistemi informativi, economico-finanziaria e della contrattualistica, le analisi di mercato ed i processi di digitalizzazione.

L’intenzione dunque è quella di creare un vivaio dove giovani motivati possano coltivare le loro idee e metterle in pratica, utilizzando gli strumenti che pubblico e privato mettono a disposizione. E in tutto questo un tema condiviso è anche quello della continuità generazionale, sottolineata importante anche dal presidente Carlo Alberto Roncarati, non solo per la continuità delle imprese, ma anche per le innovazioni che le giovani generazioni possono portare, contribuendo al consolidamento dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *