A San Carlo e Mirabello “gravi effetti di liquefazione”

Approvate le carte del servizio geologico della Regione Emilia-Romagna che hanno delimitato le aree dove il rischio liquefazione è alto. In tutta l’area del cratere del terremoto in Emilia, solo Mirabello e San Carlo risultano i territori dove gli effetti della liquefazione delle sabbie sarebbero gravi.

Viene certificato così anche dall’ente regionale il fenomeno che aveva colpito il 20 maggio i due paesi dell’alto ferrarese. L’approvazione di questa mattina rappresenta un gradino importante per i cittadini e le aziende terremotate.

Si tratta di uno strumento necessario per la concessione di contributi. Il documento dà indicazioni sugli interventi di consolidamento del terreno di fondazione, individuando le tecniche ritenute più opportune.

Questi elaborati rappresentano il supporto necessario per la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di aziende e case che abbiano subito danni o dichiarati inagibili.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=b6b77046-48f8-4c69-9485-7aacba6cb7ee&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *