A tre anni dal sisma Bondeno non dimentica le proprie vittime

Cristina Coletti e Stefano-Bonaccini

20 maggio 2015, a tre anni esatti dalla prima violenta scossa di terremoto che ha segnato l’Emilia, il Sindaco f.f. di Bondeno Cristina Coletta ha ricordato il tragico evento.

“Sono ancora vivi negli occhi e nella mente di tutti noi quei terribili momenti di tre anni fa, quando il sisma ha sconvolto la vita della nostra comunità. Il primo pensiero non può che andare al ricordo delle vittime bondenesi di questa sciagura, Leonardo Ansaloni e Tarik Naouch, stroncati mentre erano al lavoro.

Abbiamo cercato di essere vicini alle famiglie coinvolte e alle imprese che hanno avuto danni ingenti, facendo in modo che ciascuno potesse tornare nelle proprie case il prima possibile. Non solo l’Amministrazione ma l’intera comunità di Bondeno ha dato il massimo per tornare al più presto alla piena normalità. Parallelamente ci siamo mossi per ripristinare le opere pubbliche danneggiate, a cominciare dalle scuole . Ritengo che la Ricostruzione che tanto ci ha impegnato, potrà dirsi conclusa solo quando anche l’ultima famiglia avrà ottenuto la piena agibilità dei propri beni, lavoriamo e continueremo a lavorare in tal senso, ciascuno attraverso il proprio ruolo all’interno della società.

Ciò che ci rassicura per il futuro è il fatto di aver realizzato nuove scuole ed edifici applicando i più attenti criteri di solidità, per la tranquillità nostra e per quella dei nostri figli”. In occasione delle celebrazioni con le autorità la Sindaco f.f. Cristina Coletti ha fatto omaggio al Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini del libro “Bondeno non dimentica”, ribadendo le priorità nel completamento della ricostruzione sul territorio di Bondeno.

Il libro “Bondeno non dimentica” è acquistabile al costo di 10 euro, presso l’Ufficio Promozione del Territorio del Comune (persona di riferimento sig. ra Cinzia Bianchini). I proventi derivanti dalla vendita dei libri, saranno interamente destinati alla nuova Scuola primaria antisismica di Bondeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *