Abeti di Natale, senza radici, diventano compost

08 riciclo alberi hera

Nuova vita per gli Alberi di Natale, senza radici, che quindi non si possono trapiantare. E’ possibile trasformarli in compost e, per chi li consegna direttamente alle stazioni ecologiche di Hera, con anche qualche sconto in bolletta.

Si concludono le festività natalizie e nelle case tra qualche giorno si riporranno addobbi e alberi sintetici in vista del prossimo anno.

Ma per chi ha acquistato un albero di Natale vero, senza radici e quindi non trapiantabile il problema si pone. Ecco allora alcuni consiglio di Hera,per smaltire gli abeti, con anche qualche vantaggio economico in bolletta.

Gli abeti senza radici possono infatti essere trasformati in compost, fertilizzante utile in agricoltura e bisogna evitare di smaltirli nei contenitori per la raccolta dei rifiuti indifferenziati o, peggio ancora, abbandonati vicino ai cassonetti.

L’abete di natale, senza radici e non trapiantabile si deve smaltire nei cassonetti di color marrone, che raccolgono gli sfalci e le potature. E’ necessario ridurli in tronchetti per limitarne il volume. Anche se la soluzione migliore è di portali nelle stazioni ecologiche di Hera (Via Diana, Via Ferraresi o Via Caretti) per avere uno sconto sulla bolletta del servizio di igiene ambientale.

Per ottenere lo sconto basta presentare all’operatore della stazione ecologica la copia della bolletta i cui estremi di identificazione (codice del contratto ambiente, nome e cognome del cliente) saranno registrati insieme al peso del materiale conferito. In questa maniera sarà calcolato il valore dello sconto riconosciuto al cliente nelle bollette successive.

Per accumulare uno sconto più alto, spiegano ad Hera, è possibile portare alla stazione ecologica, insieme all’albero di natale, anche gli altri oggetti che non si utilizzano più e che non si voglio conservare .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *