Accanto al Day hospital Talassemia una nuova sala per il benessere dei pazienti

Una nuova sala per rendere più confortevole la degenza dei pazienti affetti da talassemie ed emoglobinopatie del Day Hospital Talassemia.

E’ quella che verrà realizzata all’interno dell’ospedale di Cona, grazie a un progetto nato per iniziativa dell’Associazione per la Lotta alla Talassemia ‘Rino Vullo’ (Alt) che sarà realizzato con il sostegno del Comune di Ferrara e dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, pronti a unire le forze tramite la sottoscrizione di un protocollo di intesa che sarà firmato davanti ad un notaio il prossimo 24 febbraio. Il nuovo ambiente, che sarà ricavato in una corte esterna accanto agli ambulatori, potrà essere utilizzato come area soggiorno e come sala polivalente anche per incontri didattici, potendo ospitare fino a 25 persone.

“Appoggiamo e sosteniamo con convinzione, assieme all’Azienda ospedaliera – sottolinea l’assessore comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti – questa importante iniziativa nata dalla volontà dell’associazione Alt di continuare a favorire in tutti i modi possibili il benessere dei numerosi pazienti affetti da talassemia presenti sul nostro territorio. Confermiamo, anche con la partecipazione a questo progetto, la nostra vicinanza all’associazione che da lungo tempo opera a fianco dei malati e delle loro famiglie, oltre che dei medici e del personale sanitario del Day Hospital Talassemia, offrendo un’assistenza sempre qualificata e competente. Il livello di presa in carico e del trattamento della patologia da parte dei professionisti che operano nella nostra città ha fatto sì che Ferrara venisse riconosciuta in tale ambito come un punto di riferimento su scala nazionale, e come Amministrazione intendiamo continuare a fare la nostra parte per stare vicini a questa realtà fondamentale”.

Il Comune di Ferrara sarà a fianco di Alt contribuendo con 20mila euro alla realizzazione della struttura, mentre i restanti 85mila euro saranno a carico dell’associazione. L’accordo definisce inoltre i campi operativi dei tre partner: Alt, dopo l’approvazione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria al progetto definitivo, si impegna ad incaricare un professionista per la realizzazione del progetto esecutivo; il Comune garantirà che le procedure e i permessi di propria competenza vengano accordati in tempi brevi; mentre l’Azienda Ospedaliero-Universitaria si occuperà della manutenzione e della gestione della nuova sala.

L’Alt ‘Rino Vullo’ è l’unica associazione che opera nel territorio ferrarese con l’obiettivo di ottenere miglioramenti nella tutela degli interessi e dei diritti delle persone affette da talassemie. Opera promuovendo iniziative in ottica della prevenzione e del trattamento ottimale dei talassemici nel campo socio-sanitario, in modo particolare favorendo un’assistenza globale ai pazienti attraverso servizi specializzati nella terapia offerti in regime di day hospital e ambulatoriale. Attualmente sono circa 241 i pazienti seguiti (di cui 188 in terapia trasfusionale regolare), ma il Day Hospital Talassemia svolge consulenza e attività di cura anche per circa 100 casi all’anno di talassemici provenienti da altri centri italiani.

(Comunicato Cronacacomune)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.