Accogliere guardando al futuro. L’esperienza della Città del Ragazzo – INTERVISTA

Città del Ragazzo“Sul tema dell’accoglienza manca un vero dialogo”. A dirlo è Giordano Barioni , referente per l’accoglienza dell’Opera Don Calabria – Città del Ragazzo, che sottolinea la necessità di guardare oltre, a come creare per questi ragazzi una concreta prospettiva di vita.

I ragazzi e l’aspetto educativo sono da sempre la mission dell’Opera don Calabria e quindi è assolutamente naturale che oggi, tra le realtà che si occupano di accoglienza, nello specifico di minori stranieri, ci sia anche quella che tutti, a Ferrara, conoscono come Città del Ragazzo.

“Sono perplesso per le dure polemiche sull’accoglienza – dice Giordano Barioni – ma ancora più sconcertato per la mancanza di un vero dialogo.

“E’ dagli anni 80 che la nostra comunità educativa, accoglie minori”, ricorda Barioni.

“Da sempre il nostro impegno – puntualizza – ci porta a guardare avanti, al dopo accoglienza.

E’ un ruolo di grande significato, quello dell’Opera don Calabria che, come appare evidente, punta ad accompagnare questi ragazzi verso quella inclusione sociale, che risulta fondamentale per il loro futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *