Accordo tra Comune di Ferrara e Dexia Crediop: l’Amministrazione pagherà un milione di euro e rispamierà quasi un milione e mezzo

Un milione di euro per il parziale rimborso delle spese legali sostenute da Dexia-Crediop e degli interessi dovuti a ritardati pagamenti. Si conclude così, con un accordo stragiudiziale, la lunga contesa che ha contrapposto l’Amministrazione Comunale di Ferrara e la Finanziaria franco-belga con cui lo stesso comune, nel 2005, stipulò un contratto derivato, finalizzato a tutelare lo stesso Comune dall’eccessiva oscillazione dei tassi di interesse di un pacchetto di debiti a lungo termine.

L’accordo tra Comune di Ferrara e Dexia-Crediop arriva al termine di una contesa legale ce ha coinvolto anche altre amministrazioni comunali: tra queste, il Comune di Prato, che a dicembre 2017 ha perduto il proprio contenzioso con la finanziaria franco-belga davanti alle Corti di Londra. Risultato: Ferrara ha rinunciato a procedere oltre per le vie legali e ha fatto un accordo con Dexia Crediop che prevede il pagamento alla finanziaria delle somme contrattualmente dovute e non pagate (ma accantonate in via prudenziale dall’Amministrazione); prevede inoltre che il contratto venga onorato fino alla scadenza naturale, il 31 dicembre 2019; prevede infine il pagamento del milione di euro di cui abbiamo già parlato. Complessivamente, l’accordo comporterà un risparmio per l’amministrazione comunale di 1,4 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *