Adescava minorenni in piazza Ariostea e li ha minacciati per mesi – VIDEO

02 stalker seriale

Registriamo ancora un atto di bullismo che si è trasformato, questa volta, in stalking, da parte di un 25enne ferrarese che minacciava minorenni in particolare sui social network. Questa mattina l’arresto da parte della Polizia di Stato.

Mesi di messaggi su Facebook, Ask, Whatsapp, fino a coinvolgere gli amici delle vittime e a passare ad aggressioni verbali in strada più altri fatti inquietanti tutti da accertare da parte della Polizia di Stato che venerdì mattina ha arrestato per atti persecutori aggravati un ferrarese di 25 anni, disoccupato, che vive in casa con i genitori, una famiglia difficile e già conosciuto alle forze dell’ordine. Sulla sua fedina penale infatti registriamo quattro ammonimenti da parte del Questore, quattro procedimenti giudiziari e due non definiti, tutti per casi di stalking verso ragazzini.

Il 25enne era finito anche ai servizi sociali ma negli ultimi 7 anni avrebbe perseguitato 10 ragazzini. Le indagini della Squadra Mobile, da luglio 2014 a oggi, si sono concentrate su due vittime, un 15enne di Ferrara e un giovane di 16 anni di Copparo. Questi sarebbero stati adescati in piazza Ariostea dall’arrestato, e da lquel momento sarebbero partite minacce e atti persecutori, tanto che i ragazzini erano impauriti, fino a non uscire di casa o ad essere accompagnati in più occasioni dai genitori preoccupati che dalle minacce, il 25enne, passasse alle violenze fisiche. In pratica il 25enne avrebbe instaurato rapporti ossessivi con i minorenni, che subito dopo averlo conosciuto rompevano i rapporti.

Allora l’arrestato avrebbe iniziato a mandare messaggi minatori fino a creare dei profili Facebook di persone finte che si spacciavano per amici suoi. Da questi profili partivano messaggi intimidatori nei confronti dei minorenni e allora l’arrestato interveniva offrendogli protezione.

Gli inquirenti poi hanno registrato una violenza fisica la notte di Ferragosto a lido di Spina, quando l’arrestato avrebbe preso a schiaffi un amico della vittima. La Squadra Mobile, oltre che vagliare la posizione di alcuni amici del 25enne ,che lo avrebbero spalleggiato in questi atti, stanno indagando su due episodi accaduti ai danni della famiglia del 15enne. Il 24 dicembre scorso infatti alla Polizia di Stato è stata consegnata una lettera con minacce di morte nei confronti del 15enne, mentre il 22 e il 26 gennaio la famiglia del minorenne ha denunciato atti vandalici contro il portone di casa, prima preso martellate e imbrattato con la vernice usata per disegnare una svastica, il minorenne è di origini ebree, mentre pochi giorni dopo ignoti hanno appiccato un incendio allo stesso portone.

 [flv image=”https://www.telestense.it/img-video/02 stalker seriale.jpg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/02-stalker-seriale_20150417184329.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.