Agenda sindaco di Comacchio

Il nuovo sindaco di Comacchio Marco Fabbri oggi si è recato nei luoghi duramente colpiti dal sisma e ha portato la solidarietà del comune lagunare ai colleghi sindaci e alla gente provata dal terremoto.

Comacchi nelle zone terremotate sta contribuendo con uomini della protezione civile e con personale della polizia municipale. “In queste ore stiamo anche pensando di attivare una task force di supporto di ingeneri qualificati per dare una mano ai sopralluoghi che devono essere fatti negli immobili danneggiati dal sisma”.

Fabbri intanto in questi giorni ha già avviato una serie di selezioni per formare la sua nuova giunta.  Gli assessori dopo  la Manovra di Monti saranno cinque più il sindaco e Fabbri dovrà cercarli fra coloro che hanno un curriculum adeguato ma soprattutto dovranno essere amministratori che non hanno avuto tessera di partito.

“Punteremo sicuramente si giovani – dichiara il neo sindaco – perché i miei assessori dovranno dedicarsi ad amministrare Comacchio a mille euro al mese in quanto non potranno effettuare altre attività”.

Entro la fine di maggio inoltre dovrà essere convocata la prima seduta del consiglio comunale che  presenta una composizione tutta nuova: dieci consiglieri infatti saranno del Movimento Cinque Stelle, e quindi la maggioranza che sosterrà il sindaco. All’opposizione invece vanno sei consiglieri, quattro entrati con la lista di Alessabdro Pierotti, il candidato a sindaco perdente al ballottaggio di domenica.  Oltre a Pierotti, entra Gabriele Bellini del Pd e due consiglieri dell’Onda, Franco Mezzogori e Davide Michetti. Si aggiunge Antonio Di Munno, il candidato del Pdl e Fabio Cavallari della Sinistra.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/2fabbri.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120523_07.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *