Aggredisce genitori e vicino di casa a Codigoro. A Cento moglie e neonato scappano dalle violenze

carabinieri

Ubriaco aggredisce madre, padre e persino un vicino di casa dopo un dissidio. Questo almeno secondo i carabinieri di Comacchio e di Goro, che giovedì sera sono intervenuti a Codigoro per fermare l’uomo. Si tratta di un 40enne di Comacchio con dei precedenti con la giustizia, che dopo le minacce è passato alle mani nei confronti dei genitori.

L’uomo poi si sarebbe scagliato contro i Carabinieri una volta intervenuti per sedarlo: il 40enne è stato portato così nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Cona ed è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Un altro episodio di maltrattamenti in famiglia invece lo si è registrato a Cento, dove un uomo di 36 anni di origine marocchina ha denunciato ai Carabinieri l’allontanamento da casa della moglie e figlio di pochi mesi. Si sarebbe trattata però di una fuga, secondo i militari: la donna con il neonato infatti era a casa di un’amica per sottrarsi dalle minacce, dalle percosse e dalle vessazioni che l’uomo le avrebbe fatto negli ultimi mesi, fino a costringerla persino ad accettare la relazione extraconiugale dell’uomo con un’altra donna. Così per il 36enne è scattata la denuncia per maltrattamenti in famiglia, mentre la madre e il bambino, tramite i servizi sociali comunali, sono stati ospitati in una struttura protetta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.