Aglio di Voghiera si salva dalla siccità

Non ha subito danni, né dal sisma di fine maggio, che ha risparmiato il medio ferrarese, né dalla recente siccità, la coltivazione dell’aglio di Voghiera Dop, prodotto tipico dell’agricoltura ferrarese che ora comincia ad essere apprezzato anche in Germania e a cui sono dedicati circa 200 ettari di terreno coltivato in continuo aumento.

Dal 3 al 5 agosto l’aglio di Voghiera torna a proporsi al pubblico estivo con la 15esima edizione della Fiera al Castello del Belriguardo.

Ci sarà spazio per le specialità a base di aglio, ma soprattutto per la riflessione sul futuro di questa coltura, che occupa circa 200 lavoratori ed ha notevoli potenzialità di espansione sui mercati esteri.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=304f78a0-1ae7-4d5c-a2de-d4fd36addfd9&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Un pensiero su “Aglio di Voghiera si salva dalla siccità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *