Agricoltura, in E-R in arrivo 1,5 milioni per sostenere la coltivazione della barbabietola da zucchero

In arrivo 1,5 milioni per sostenere la coltivazione della barbabietola da zucchero. L’assessore Mammi: “Quello dell’Emilia-Romagna è un comparto imprescindibile per la costruzione di una filiera italiana dello zucchero di alta qualità”. Al via il bando che riconosce aiuti agli agricoltori in regime di “de minimis” per le superfici coltivate a barbabietola destinata alla produzione di zucchero. Le domande possono essere presentate dal 24 agosto al 21 settembre

Un prodotto fondamentale per l’industria dolciaria, ma anche una delle colture erbacee più virtuose sul piano agronomico e ambientale. È la barbabietola da zucchero, una coltivazione strategica per il comparto agricolo regionale, una dei destinatari degli aiuti previsti dalla legge regionale (n. 5/2020,) che mette in campo 24 milioni di euro per la ripartenza del comparto dopo i mesi di lockdown.

E l’articolo 3 “Misure di intervento per il sostegno alla coltivazione della barbabietola da zucchero”, punta infatti a garantire le rotazioni necessarie degli ordinamenti colturali e a sostenere il mantenimento della produzione bieticola sul territorio attraverso aiuti agli agricoltori in regime di “de minimis” per le superfici coltivate a barbabietola da zucchero a fronte dell’adozione di tecniche di produzione riferibili a impegni agro-ambientali, che prevedano cioè l’utilizzo di semente certificata, confettata e di varietà idonee all’impiego nell’industria saccarifera.

Il bando, approvato con delibera della giunta regionale, mette a disposizione degli agricoltori aiuti complessivi per 1,5 milioni di euro, l’entità dei contributi consiste in un importo massimo di 150 euro per ettaro che sarà quantificato in base al rapporto tra la somma destinata all’intervento e il numero totale degli ettari ammissibili. La superficie coltivata a barbabietola da zucchero indicata in domanda deve essere coerente con quella riportata nella domanda unica di pagamento.

“Con oltre 20 mila ettari, corrispondenti a circa due terzi dell’intera superficie nazionale (circa 32 mila ettari), l’Emilia-Romagna è la prima regione bieticola italiana– afferma l’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi-. Si tratta quindi di una produzione strategica che continuiamo, e in questo momento ancora di più, ad accompagnare e sostenere per dare prospettive, anche in un’ottica nazionale, agli agricoltori del nostro territorio. La barbabietola da zucchero e la sua filiera rappresentano un patrimonio strategico a livello sociale ed economico, un comparto imprescindibile per la costruzione di una filiera italiana dello zucchero di “alta qualità” a supporto dell’industria dolciaria”.

 

Tra i requisiti necessari per accedere agli aiuti ci sono la varietà,che dovrà essere scelta tra quelle previste da una apposita lista di produzioni con attitudine alla trasformazione zuccherina e la quantità di seme certificato e confettato impiegato, che dovrà essere uguale o superiore a 1,2 unità per ettaro.

One thought on “Agricoltura, in E-R in arrivo 1,5 milioni per sostenere la coltivazione della barbabietola da zucchero

  • 18/08/2020 in 23:05
    Permalink

    Ottimo. Dopo aver chiuso tutti i zuccherifici (trenta anni fa erano piu’ di una ventina ora c’e’ solo quello di Minerbio) arrivano gli incentivi per la bieticoltura.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *