Aimeri, il presidio davanti ad Hera

01 aimeri

Lo avevano promesso nei giorni scorsi qunado erano scese in Piazza Savonarola per far conoscere alla città la loro situazione e da oggi i dipendenti di Aimeri, o meglio, gli ex dipendenti vust che dal primo di Maggio hanno perso il lavoro, presidiano la sede di Hera di via Diana.

Da questa mattina infatti davanti all’inceneritore tutti i lavoratori dell’ex azienda che differenziava rifiuti si sono presentati con la divisa da lavoro e ai clienti di Hera hanno consegnato un volantino per informali della loro situazione.

Aimeri aveva un appalto conferito da Akron una società che al 51% è controllata da Hera Ambiente la vera responsabile, secondo i lavoratori, del loro licenziamento. Alla multiutlity imputano la responsabilità di non aver controllato le modalità con cui è stato bandito il nuovo appalto a una nuova azienda di Lugo. La Logistics Service che non solo, sostengono i lavoratori, non assumerà tutti i dipendenti che aveva Aimeri ma quelli che prenderà dovranno sottostare a un nuovo contratto che di fatto ridurrà lo stipendio già molto magro.

Con loro, li stanno seguendo fin dall’inizio, ci sono anche i rappresentanti locali di Rifondazione Comunista che oggi li hanno aiutati a creare i manifesti della protesta. Poi c’erano i rappresentanti di Cgil giovani ed il segretario provinciale del Pd, Paolo Calvano.

Il presidio andrà avanti anche lunedì e martedì. La Circoscrizione 3 intanto ha deliberato un documento che chiede al sindaco Tagliani di intervenire sulla vicenda e salvare i posti di lavoro.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *