Al Cibus le eccellenze dei produttori agricoli di Coldiretti

Sarà una mostra di prodotti sostenibili, ad aprire, domani, lunedì 7 maggio, la prima giornata dei produttori agricoli di Coldiretti a Cibus, salone internazionale dell’alimentazione in programma a Parma dal 7 al 10 maggio. Nello spazio al padiglione 7, stand C060, Coldiretti porterà una serie di prodotti, dal primo Parmigiano Reggiano con il marchio “Ape” al fiore di Facelia, dai grani “Senatore” Cappelli e Giorgione al burro No-Ogm del Consorzio Agrario di Parma, per illustrare prodotti e tecnologie che testimoniano la capacità innovativa dell’agricoltura. E ci sarà anche un pezzo di Ferrara.

Nei quattro giorni di Cibus, con l’obiettivo di presentare ai visitatori l’origine della filiera agricola italiana, Coldiretti e le imprese associate porteranno nella città ducale l’agricoltura di qualità dell’Emilia Romagna che vanta 44 prodotti a denominazione di origine, 388 prodotti iscritti nell’albo dei prodotti tradizionali e 20 vini Doc e Docg. In collaborazione con il Consorzio Agrario di Parma, Zanussi Professional, Bonifiche Ferraresi e Sis, Società italiana Sementi, produttori e agrichef di Coldiretti offriranno ai visitatori la possibilità di degustare i prodotti tipici, a partire dal riso italiano fornito da Bonifiche Ferraresi, passando per la pasta Ghigi ottenuta dal grano duro “Senatore” Cappelli, con piatti e ricette ottenuti dalle produzioni tipiche regionali, fino al Parmigiano Reggiano invecchiato 15 anni.

Durante tutta la manifestazione, allo stand Coldiretti proseguirà la raccolta firme #stopcibofalso a sostegno dellamobilitazione popolare per chiedere all’Unione Europea di rendere obbligatoria l’indicazione di origine degli alimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *