Al via dal 9 novembre, la vaccinazione antinfluenzale per il personale del S. Anna

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara attiva da martedì 9 novembre, la campagna dedicata alla vaccinazione antinfluenzale dei dipendenti 2021-2022. L’Azienda ha posto in essere una serie di iniziative atte a coinvolgere tutti gli operatori impegnati nella struttura ospedaliera, fra queste la realizzazione delle spille gadget “#IOMIVACCINO2021”.

Prevenire l’influenza è un importante intervento di sanità pubblica per l’impatto che l’epidemia stagionale ha sulla popolazione e che richiede un grosso impegno organizzativo per la realizzazione della campagna vaccinale.

Anche quest’anno il periodo autunnale e invernale vedrà una co-circolazione di virus influenzali e Covid-19. È pertanto importante rafforzare l’offerta alla vaccinazione ai soggetti maggiormente a rischio per condizione patologica, fisiologica (gravidanza) o esposizione lavorativa di tutte le età. L’obiettivo è quello di ridurre non solo le complicanze dovute alla sindrome influenzale e i conseguenti accessi ai pronto soccorso, ma anche di semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti per Covid-19, considerato che la sintomatologia respiratoria dell’influenza e del Sar-Cov-2 sono sovrapponibili soprattutto in età adulta.

“Anche quest’anno – ha spiegato il Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliero- Universitaria, dott.ssa Paola Bardasi – la vaccinazione antinfluenzale è particolarmente importante ed indicata per gli operatori sanitari, chiamati a garantire l’assistenza ai pazienti. La vaccinazione anti influenzale ha sempre avuto un fortissimo aspetto preventivo, ma in una fase di pandemia da Sars-Cov-2 tuttora presente, assume un aspetto ancora più importante”.

Nel corso del 2019-2020 la percentuale di vaccinazione tra gli operatori sanitari del Sant’Anna aveva raggiunto il 40,8%, mentre nel 2020 – 2021 il dato stimato di copertura vaccinale è stato del 51,3 %. Una copertura significativa che va, tuttavia, ulteriormente migliorata.

Le sedi per la vaccinazione a favore dei dipendenti dell’Azienda sono diverse: oltre all’ambulatorio della Medicina del Lavoro, ogni Unità Operativa avrà a disposizione i vaccini anti influenzali e il personale sanitario potrà vaccinarsi all’interno del proprio Reparto. Quest’ultima opzione tiene conto del fatto che la possibilità di vaccinarsi diffusa capillarmente è uno degli elementi che facilita l’adesione dei dipendenti. È noto che gli operatori sanitari hanno un’alta probabilità di contrarre l’influenza e di essere, a loro volta, fonte di contagio nei confronti dei pazienti e dei propri cari.

La vaccinazione permette di contenere significativamente la diffusione di una sindrome che, soprattutto per chi vive condizioni di fragilità, può generare pericolose complicanze.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *