Ferrara Buskers Festival ‘limited’, Gianna Nannini a sorpresa – VIDEO – INTERVISTA BOTTONI

La serata inaugurale di mercoledì 26 agosto è stata illuminata dalla inaspettata performance di Gianna Nannini. La rocker senese ha stupito il pubblico, suonando dal camminamento della via Coperta del Castello Estense di Ferrara senza essere annunciata, esattamente come un’artista di strada, accompagnata al pianoforte Steinway & Sons da Christian Lohr, eseguendo un medley di La differenza, La donna cannone, Sei nell’anima, Meravigliosa creatura, Ragazzo dell’Europa e Notti senza cuore

Il concerto di Gianna Nannini è stato introdotto dall’esibizione di Raffaele Kohler, il trombettista milanese che, nei giorni del lockdown, suonava O mia bela Madunina dietro le finestre di casa sua, e dagli interventi di Marco Sbarbati, dei Daiana Lou e di AmbraMarie che hanno proposto alcuni brani del loro repertorio, suonando dai balconi delle case del centro di Ferrara. Un gioco di luci ha quindi attratto l’attenzione degli spettatori verso il Castello.

L’evento conferma quanto l’universo del busking riesca ad affascinare i grandi nomi della musica rock e d’autore. Oltre a Gianna Nannini, il Ferrara Buskers Festival® aveva ospitato nel 1989 Lucio Dalla, che si esibì con il suo clarinetto tra lo stupore e l’entusiasmo della folla.

Quest’anno, il Ferrara Buskers Festival® si presenta con una limited edition davvero speciale e curata nei dettagli, la cui proposta musicale di altissima qualità sta portando a Ferrara le migliori 14 buskers band d’Europa, selezionate tra oltre 700 richieste che, fino al 30 agosto, suoneranno in 5 location storiche della città, come il Giardino di Palazzo dei Diamanti, il Cortile di Palazzo Crema, il Chiostro di San Paolo, il Cortile del Castello Estense e il Giardino di Palazzo Roverella.

I protagonisti di Ferrara Buskers Festival® sono gli esordienti: Beranger (Australia, Francia), Giorgia Job (Italia), Hot Club Du Nax (Italia, Germania, Repubblica Ceca, Austria, Inghilterra), Level Spaces (Brasile, Australia), Sissos (Australia), ai quali si uniranno AmbraMarie (Italia), Cosmonautix (Germania, Ucraina, Kazakistan, Bulgaria), Daiana Lou (Italia), Enrico Cipollini Duo (Italia), Marco Sbarbati Duo (Italia), Ruperts Kitchen Orchestra (Germania), The Orange Beat (Italia, Olanda), The Trouble Notes (Stati Uniti, Regno Unito, Austria), Tribubu (Costa d’Avorio, Spagna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *