Al via gli Euro Trigames, a Ferrara 350 atleti con sindrome di Down

Oltre 350 tra atleti con sindrome di Down, tecnici e staff, da 17 Paesi e da mercoledì impegnati in cinque giorni di competizioni, hanno sfilato per le strade di Ferrara, raggiungendo lo stadio Paolo Mazza per la cerimonia di apertura della prima edizione degli Euro Trigames. Dopo il raduno in piazza Municipale, le delegazioni hanno percorso via Garibaldi verso lo stadio, accompagnati dalla corte del palio di Ferrara. Qui sono state accolte dalle istituzioni, tra immagini promozionali della città e un saluto video dei campioni di tutti gli sport, molti dei quali reduci dal successo delle Olimpiadi, come Gianmarco Tamberi e Filippo Tortu.

Ai ragazzi poi è arrivato l’augurio dal capitano della Spal Francesco Vicari e da altri big dei diversi sport come il cestista Marco Belinelli e il tecnico della Nazionale di Basket Romeo Sacchetti. Particolare festa per la città è stata riservata agli Azzurri, che contano 72 atleti, capitanati dai portabandiera Gabriele Vietti (tennis) e Chiara Zeni (atletica leggera).

La manifestazione sportiva internazionale partirà mercoledì in cinque diverse location cittadine: la palestra “Carducci”, il campo scuola “Giampaolo Lenzi”, il Palapalestre, la palestra “Govoni” e la piscina “Beethoven”. Sono 26 gli eventi sportivi complessivamente previsti. Sabato è atteso un convegno legato ai temi dello sport e dell’inclusione, mentre venerdì ci sarà anche il tempo per una visita in città delle delegazioni. Infine, domenica alle 17 è in programma la cerimonia di chiusura al Palasport.

A tutti i ragazzi sono arrivati i saluti delle autorità quali il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ed il sindaco Alan Fabbri, oltre che dal Presidente nazionale della Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali Marco Borzacchini, il quale ha anticipato che Ferrara ospiterà anche la riunione federale del Suds, l’ organismo internazionale degli atleti con sindrome di Down, con delegati da tutto il mondo.

Infine, un saluto e un messaggio di accoglienza agli atleti è arrivato anche dall’arcivescovo Mons. Gian Carlo Perego, che ha incontrato i ragazzi in piazza Municipale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *