Alda Costa, sui banchi di scuola come nel ‘900

alda costa

Sabato 23 novembre dalle 9 alle 12.30 la scuola primaria Alda Costa apre al pubblico la ricostruzione di un’aula del primo Novecento con arredi e materiali d’epoca.

Un allestimento reso possibile dalla collaborazione con l’Associazione Ferrariae Decus e il Maf – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco.
L’iniziativa fa parte del progetto didattico e culturale Alda Costa Ottanta, curato da Paola Chiorboli per l’Istituto Comprensivo di via Previati con il patrocinio del Comune di Ferrara, in occasione degli ottant’anni dell’apertura della Scuola Primaria. Una sezione della mostra, realizzata con l’apporto di Maria Bonora, sarà dedicata alla letteratura per l’infanzia della prima metà del Novecento a cura di Angela Poli per la Biblioteca Ariostea.

Già da lunedì 18 novembre “Cattedra e banchi della Scuola di ieri”, in collaborazione con docenti del Liceo Artistico Dosso Dossi, sta ospitando visite e attività di tutte le classi dell’Istituto Comprensivo, tra cui vanno segnalati i laboratori didattici di scrittura col pennino condotti da Roberta Bruni, Cristina Giardini, Rita Carducci, Rosa De Luca, Gabriella Sansoni, Silvana Pasqualini, Katia Canella e Maria Rosaria Gallotta e animati da Gioia Galeotti. Corinna Mezzetti e Beatrice Morsiani cureranno la presentazione di documenti contenenti esercizi di bella calligrafia conservati in Archivio Storico Comunale.

L’esposizione rimarrà allestita sino al 7 dicembre, rivolgendosi dal lunedì al venerdì in orario di lezione a tutti i millecento allievi dell’ICS Alda Costa. Oltre al 23 novembre, sarà aperta al pubblico nei due sabati successivi, 30 novembre e 7 dicembre, sempre dalle 9 alle 12.30.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *