ALESSANDRO BALDO: “CON LA PALLAMANO MI SENTO ME STESSO”

L’ala sinistra dello United ha trovato nella società ferrarese l’ambiente ideale per dar sfogo alla sua passione

“La pallamano è quella parte della giornata in cui posso essere veramente me stesso e in cui posso sfogarmi.” Inizia così Alessandro Baldo – classe 2002 – a raccontare la sua passione per questo sport, nata alle elementari grazie ad un’amica di famiglia. “Le emozioni che mi fa provare sono sicuramente la felicità e la tristezza in base al risultato della partita”, incalza l’ala sinistra, “ma oltre a questo mi fa sentire libero e spensierato perchè per 60 minuti posso lasciare il resto fuori dal campo e pensare solo a divertirmi.” Una carriera iniziata molto presto, a 9 anni, con l’Handball Estense. “Dove sono cresciuto parecchio, togliendomi anche qualche soddisfazione. Poi, nella stagione 2019-2020, l’approdo in casa Ferrara United con un bellissimo progetto basato sui giovani.” Conosciamo meglio Alessandro Baldo. “Ritengo di essere un giocatore capace di giocare in diverse zone del campo, sempre pronto a fare tutto per la squadra. Non mollo mai! Difetti? Foga e inesperienza: spesso mi portano a commettere qualche irregolarità di troppo, soprattutto in difesa: in questi aspetti sto cercando di migliorare. Fuori dal campo sono un ragazzo socievole con tutti, mi piace stare in compagnia e per gli amici non mi tiro mai indietro.” Tornando allo United. “A mio avviso, questa società è in continua crescita e ha grandi ambizioni…. avere una squadra così giovane e giocare con tanti miei coetanei mi rende più tranquillo. L’ ambiente è ideale, abbiamo consapevolezza nei nostri mezzi e stiamo lavorando per raggiungere gli obiettivi. La classifica attuale non rispecchia le nostre reali qualità, però se continueremo a crescere, presto si vedrà cosa siamo realmente capaci di fare; le aspettative sono abbastanza chiare: vogliamo andare in A1 e restarci. A livello personale sono abbastanza soddisfatto, soprattutto a livello difensivo dove continuo a migliorare tanto.” Per il futuro? “Nei miei progetti c’è sicuramente l’Università, ma anche tornare a una vita normale senza Covid-19.” In conclusione, il motto di Alessandro Baldo che rispecchia in pieno la sua forza. “Uno per tutti e tutti per uno.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *