Alessandro Caccia: pronto a tornare sul ring

L’ex campione italiano dei pesi welter punta al rientro a marzo nel Memorial Duran

“Mi reputo un pugile con dei principi, con dei valori….con una mentalità ferrea e testarda. Non mi arrendo mai”. È questo il biglietto da visita di Alessandro Caccia: campione ferrarese – classe 1988 – che nella sua carriera ha già scritto pagine di assoluto prestigio. Un esempio davvero indiscusso, sul ring e nella vita. La passione per la boxe sboccia a 13 anni, i primi combattimenti 2 anni più tardi con i primi tornei regionali e nazionali. Nel 2007 conquista il titolo italiano dilettantistico a Napoli. I successi e il talento aprono a Caccia le porte della Nazionale Italiana: nel 2008 – presso il Palasport di Ferrara – la squadra azzurra vince contro la Russia e Alessandro Caccia viene premiato con la coppa A.S.I. come miglior pugile della serata. Nel 2009, a Lignano Sabbiadoro, conquista il titolo italiano universitario. Nel 2010 inizia la sua carriera da professionista e la sua forza non viene certo meno tanto da diventare – a Milano nel 2015 – campione italiano dei pesi welter e raggiungendo il quarto posto nel ranking del pugilato italiano. Nel 2015, sempre a Milano, vince il mondialino latino-americano WBC. “Il pugilato – per me – rappresenta tutto, principalmente la vita: si ottengono successi e sconfitte, ci sono le delusioni e le gioie. Che dire? Boxe e vita viaggiano di pari passo. Questa meravigliosa realtà mi ha fatto raggiungere tanti traguardi, facendomi crescere in tutti gli ambiti”. Significativo un pensiero. “Nello sport in generale non sei mai da solo e non puoi raggiungere i tuoi obiettivi in solitudine ma devi avere sempre qualcuno dietro pronto a sostenerti: proprio per questo vorrei ringraziare tutti coloro che, nella boxe, mi hanno permesso di centrare risultati così importanti; un pensiero speciale è per la mia famiglia che mi ha sempre sostenuto in tutto, anche a livello sportivo”. Il pugile ferrarese si allena con i fratelli Duran e il Preparatore Atletico Becchetti: la preparazione è tutta concentrata per il Memorial Duran di fine marzo. “Mi sto preparando nel migliore dei modi, voglio arrivarci pronto per ottenere il massimo”. La grandezza di Alessandro Caccia si scorge anche dalle sue parole che racchiudono semplicemente la sua immensità. “Nulla è difficile per colui che vale e…..l’umiltà vince sempre su tutto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *