Giovedì il funerale di Alfredo Santini

santiniI funerali di Alfredo Santini, domani, giovedì 21 Febbraio alle 14 nella Chiesa di Santa Caterina Vegri.

Con Alfredo Santini, per molti anni plenipotenziario della Cassa di Risparmio di Ferrara, dopo essere stato il primo Segretario Generale della Fondazione Carife, a Ferrara si chiude un’era a Ferrara.

Quella della città e della provincia fiere del proprio storico istituto di credito, che si avviava verso il secondo centenario. Quello di una banca attenta alle attività del territorio, pronta a intervenire per lo sport, la cultura, il volontariato a fianco della Fondazione e di tutte le Istituzioni.

La fine ingloriosa e travagliata di questo istituto di credito non solo ha impoverito il territorio, non solo ha creato rabbia e delusione in tanti soci, azionisti, obbligazionisti, ma ha fatto sentire più debole e sola un’intera comunità.

Ed è stata anche la vicenda che ha avvelenato gli ultimi anni di vita di Alfredo Santini, un uomo che ha avuto sempre l’ambizione di mettersi al servizio dello sviluppo della città e della provincia, che non sapeva, forse, dire dei no necessari, instancabile nel creare relazioni a favore di Ferrara, dentro e fuori la città.

Noi lo vogliamo ricordare in questa carrellata di immagini in alcuni momenti clou della sua azione per Ferrara: la visita del Pontefice , Giovanni Paolo II, nel 1990, l’incontro in Vaticano con Barack Obama, giunto a Roma per fare visita a Benedetto XVI, la cerimonia di conferimento, pochi mesi prima, esattamente il 23 febbraio 2009 quasi dieci anni fa, della Laurea ad Honorem in Economia aziendale: una laurea che univa il copparese giunto al massimo della sua popolarità con il giovane copparese rettore dell’Ateneo Estense, che Santini considerava suo pupillo, il prof, Patrizio Bianchi, che qui vediamo a Telestense in una delle ultime interviste sempre sull’economia della città, interessato come sempre a mettere insieme i pezzi per vedere qualche possibilità di uscita dalla crisi.

Un uomo che , come è stato detto in occasione della Laurea ad Honorem ha sempre onorato il nome della sua città, con i suoi prestigiosi incarichi, da quello di Gentiluomo di Sua Santità a quello di membro del Collegio dei revisori dell’Abi, a quello di presidente dell’Uciid di Ferrara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *