WMAC KARATE: ALLA BLACK BELT CUP QUATTRO PODI

E pioggia di medaglie alle qualificazioni dei Campionati Nazionali CSI


Il palazzetto dello sport di Alzano lombardo alle porte di Bergamo è stata la location scelta dalle federazioni UKS e WUKF per ospitare la quarta edizione della Black Belt Cup. Tredici Nazioni presenti, dalla Russia alla Francia passando per Romania e Grecia, per una competizione il cui livello europeo era certificato dalla Commissione ufficiale della World Union Karate-do Federation.
All’appuntamento hanno preso parte anche due atleti della WMAC Italia di Ferrara, Enrico Bulgarelli e Sergio de Marchi, grazie al sostegno dello sponsor Jack Pizza di Francolino. Un lusinghiero risultato finale per i due, con ben 4 medaglie.
Bulgarelli si è distinto nella categoria di kata open style cinture verdi/blu conquistando la medaglia di bronzo dopo due turni di gara e confermandosi prospetto di talento.
Sergio de Marchi, tra le cinture nere, si presentava in tre categorie diverse di kata, ed ha centrato un invidiabile en plein di podi: dapprima, la medaglia d’argento nello stile Goju ryu, quindi il bronzo nello stile Shito ryu. A coronare il tutto, medaglia di bronzo anche nell’open style, categoria che riuniva i migliori esponenti dei diversi stili della competizione.
Il bottino finale di 4 medaglie conferma ancora una volta la WMAC Italia ai vertici nel karate nazionale ed internazionale.

A Carpenedolo, in provincia di Brescia, è andato in scena il secondo atto delle qualificazioni al Campionato Nazionale del CSI di karate. La manifestazione ospitava anche il Campionato Regionale di kobudo, la disciplina che prevede il maneggio delle armi tradizionali giapponesi.
La squadra della WMAC Italia, capitanata come sempre dal Maestro Sergio de Marchi, si è presentata con sei atleti all’appuntamento, raccogliendo un lusinghiero numero di medaglia che le è valso il sesto posto assoluto nella classifica per società nel karate.
Incominciando proprio dai kata di karate, medaglia d’argento per Matteo Lambertini tra le cinture blu, mentre è d’oro la prova di Marco Remelli tra i cadetti cinture nere e quella di Enrico Bulgarelli nei seniores cinture verdi/blu. Bronzo per Sergio de Marchi in una categoria, quella dei seniores cintura nera, che vedeva impegnati diversi pluricampioni nazionali ed internazionali.
Quarto e quinto posto rispettivamente per Marco Alvisi e Pietro Bonini, che dimostrano comunque una buona crescita, certificata dai risultati ottenuti nel kobudo.
In questo settore infatti arrivano l’argento per Bonini per i kata freestyle, quindi due ori per Alvisi, nel freestyle e nel kata tradizionale juniores. A chiudere, medaglia d’oro anche per Sergio de Marchi, per il terzo anno consecutivo Campione Regionale nel kobudo tradizionale CSI.
I risultati degli estensi sono valsi il sesto posto nella classifica societaria, e vogliono essere dedicati da tutta la squadra all’amico Simone ed alla sua famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *