Allenatore esonerato ruba alla società che lo aveva cacciato

calcio_2Un allenatore di calcio di origini comacchiesi di 36 anni, che fino a poco tempo fa gestiva una squadra di dilettanti della prima periferia della città, è stato denunciato dalla Polizia per furto aggravato ai danni della società dilettantistica che aveva allenato.

Il 36enne, secondo la Squadra mobile, nel periodo in cui era nell’aria il suo esonero da allenatore, avrebbe rubato dallo spogliato tute, magliette, pantaloncini della squadra e un segna-campo

Nella sua abitazione gli agenti avrebbero trovato questi oggetti più alcuni documenti rubati nella sede della società. La denuncia nei confronti dell’allenatore era partita dal presidente della società di calcio dilettantistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *