Altra trasferta amara per la Mobyt

basket_mobyt-4

Pesante ko a Treviglio, primo posto addio

Jennings e Mays in giornata no, senza Flamini, la Mobyt è tornata con le ossa rotte dalla trasferta di Treviglio. L’81 a 65 con cui si è concluso il match, conferma le difficoltà del quintetto di Furlani nelle cui file merita un plauso unicamente Benfatto. Per il resto, squadra decisamente sotto tono, che a parte il primo quarto è sempre stata costretta ad inseguire. Male in difesa, dove la Mobyt non è riuscita a contener e il tiro da 3 punti dei padroni di casa che con Marino e il giovane Carnovali hanno più volte colpito duro dall’arco. Sempre ad inseguire, Ferrara nel finale è andata sotto anche di 18 lunghezze.
In classifica la Mobyt è ferma a 28 punti, in compagnia di Matera, a sua volta ko in casa con Ravenna, staccati di sei lunghezze dalla capolista Agrigento e solo due gradini sopra la coppia Omegna-Casalpusterlengo. Situazione delicata, in attesa dell’esito della visita a cui nelle prossime ore si sottoporrà Flamini per conoscere l’entità e sopprattutto i tempi di recupero dopo l’infortunio alla spalla sinistra, rimediato nel corso del match con Firenze, che lo ha costretto al forfait a Treviglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *