Altro successo per il Tennistavolo Ferrara in C1

Superata anche la pericolosa Azzurro Gorizia. Brutto passo falso invece per la squadra di C2

Anche se a ranghi ridotti per la preventivata assenza di Sani, il Tennistavolo Ferrara ha nuovamente brindato in serie C1 grazie al successo interno sulla temibile Azzurra Gorizia. 5-2 il risultato finale, con gli estensi che nonostante il modestissimo margine di errore a disposizione si sono rivelati infallibili nelle partite di un solido Curarati (tre punti su Leghissa, Petronio e Frediani) e di un convincente Gallerani (due successi in altrettanti singolari). La squadra estense è sempre seconda in classifica, a – 4 dall’imprendibile Treviso e a +2 dal Latisana.
Stop bruciante ma non decisivo, invece, in serie C2, dove la seconda formazione societaria, dopo sette vittorie di fila, ha ceduto di un soffio (5-4) sul difficile campo degli Alfieri di Romagna. A Forlì non è bastato l’ennesimo en-plein di Buzzone (25 su 25 fin qui), perché la cattiva giornata di Antonucci (un punto) e lo zero su tre di capitan Mugellini non hanno saputo garantire alla squadra le vittorie sufficienti per completare l’opera. Nulla, però, è compromesso in chiave play-off, perché i ferraresi restano in solitudine al secondo posto, con due lunghezze da difendere sulle terze.
Semaforo rosso anche in D1, dove la formazione “C”, nonostante il ritorno di Silvia Traversi, ha ceduto come da pronostico sul campo dell’imbattuta capolista Acli Lugo. Il punto della bandiera, nel 5-1 per i romagnoli, è stato firmato da Caravita su Venturoli. Gli estensi sono in piena zona retrocessione e verosimilmente si giocheranno la salvezza con la Maior Castelmaggiore, anch’essa a quota sei.
Festa grande, per contro, in serie D2. Qui il Tennistavolo Ferrara “D” ha vinto un match importantissimo per la permanenza in categoria, battendo in casa la Dynamis Manzolino “E” per 5-4 dopo una maratona in cui, a fronte della tripletta della forte rumena Naum nelle file ospiti, tutta la squadra ha contribuito al bottino finale: due punti Andreoli, uno Sfrisi e due Bonora, quest’ultimo artefice del successo decisivo nel nono match. La squadra condivide ancora la penultima piazza con il Castenaso, ma le prospettive sembrano incoraggianti.
Niente da fare, infine, per la formazione di D3, battuta a domicilio dall’Unione 90 San Felice sul Panaro per 5-4. Due punti a testa per Davi e Biasini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *