“Amici” e “Risparmiatori azzerati” in udienza dal Papa

papa_francesco_1Le associazioni “Amici della Carife” e “Risparmiatori azzerati di Carife” hanno ottenuto 150 biglietti per l’udienza del Pontefice del 19 ottobre.

Attivata anche convenzione per i rimborsi con uno studio specializzato. “Siamo molto contenti di portare i risparmiatori azzerati di Carife dal Pontefice. L’attenzione di Papa Francesco per il tema del risparmio violato è un grande segnale e costituisce una grande opportunità di visibilità per la nostra causa” è il commento di Marco Cappellari, presidente degli Amici della Carife.

Una settimana fa le associazioni “Risparmiatori azzerati di Carife” e “Amici della Carife” hanno inoltrato la richiesta di partecipazione all’udienza in Vaticano e venerdì è arrivata la risposta scritta della Santa Sede firmata da Georg Gänswein, prefetto della Casa Pontificia e segretario particolare di Papa Francesco, onnipresente in televisione sempre accanto al Santo Padre. Gli associati dei due gruppi ferraresi hanno a disposizione 150 biglietti e, unitamente ad altre associazioni di risparmiatori azzerati delle 4 banche, saranno presenti nella celebre Sala Nervi per l’udienza di mercoledì 19 ottobre.

“La rapida risposta del Vaticano ci ha onorato; stiamo già lavorando intensamente per organizzare i pullman per la trasferta romana” – commenta Mirko Tarroni, coordinatore dei Risparmiatori azzerati di Carife – “Dopo i viaggi a Roma per manifestare la nostra indignazione davanti alle sedi di Banca d’Italia, Consob, Ministero dell’Economia, ora andremo in raccoglimento insieme alle altre associazioni a portare il nostro problema in Vaticano”. Tutti gli associati e familiari interessati a partecipare possono rivolgersi a Marco Minotti (Risparmiatori Azzerati di Carife) cell. 338.4774707, email ugo960@hotmail.com e a Luigi Casalini (Amici della Carife) cell. 335.7275447 email luigi.casalini@libero.it.

Le due associazioni confermano inoltre che tanti obbligazionisti sono impegnati nel preparare la documentazione che va inviata entro il 2 gennaio 2017 al Fondo Interbancario per ottenere il rimborso automatico dell’80 per cento delle obbligazioni azzerate. A tal fine, per dare supporto all’inoltro delle pratiche, le due associazioni hanno fatto una convenzione con lo Studio Giuriatti di Piazza Travaglio 7 (tel. 0532.766743) che fornirà consulenza tecnica per l’inoltro corretto delle istanze di rimborso. Le referenti sono la dott.ssa Susanna Giuriatti e la dott.ssa Yannick Tazzari.

Tutte le informazioni saranno pubblicate sul sito internet di “Amici della Carife” www.amicicarife.it e nel gruppo Facebook dei “Risparmiatori azzerati di Carife” al link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.