Amministrative, Alessandro Bratti: “Sostostengo il Pd ma non mi candido”

“Non capita tutti i giorni un’occasione così importante ed è per questo che, se non interverranno situazioni particolarmente ostative, il mio impegno sarà su questo grande progetto”

Questa la risposta di Alessandro Bratti che, con un post pubblicato oggi pomeriggio sul suo profilo facebook, ha declinato l’invito, arrivato da molti, di candidarsi per il Partito Democratico a sindaco di Ferrara per le prossime amministrative

L’ex parlamentare del Pd, che in passato fu anche assessore nel Comune di Ferrara per 12 anni, con i sindaci Roberto Soffritti e Gaetano Sateriale, oggi è Direttore di Ispra, l’istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale. Anche dall’ex sindaco Sateriale è arrivato l’invito a Bratti a candidarsi a primo cittadino di Ferrara.

“Ora ho iniziato un altro percorso che mi da’ un’opportunità di quelle che nella vita capitano a pochi: aver pensato insieme ad altri una legge per costituire un Sistema nazionale per la protezione ambientale, averla fatta approvare come legislatore (all’unanimità) ed oggi realizzarla, sempre insieme ad altri, come Direttore di Ispra che è il perno del progetto”, spiega Alessandro Bratti.

A Ferrara, città che amo e dalla quale non mi sono mai distaccato “il centro sinistra ha ben lavorato” continua Bratti. “E credo che il Pd possa esprimere un candidato in grado di farcela. Avrà tutta la mia collaborazione ..mi auguro solo che, sottolinea l’ex parlamentare, tutto il centro sinistra allargato al civismo sappia fare fronte comune… perché le divisioni sarebbero il viatico per una sconfitta certa” ha concludo Bratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *