Amministrazione e Farmacie Comunali di Ferrara donano a Casa Circondariale libri e prodotti sanitari

Dalle Farmacie Comunali donazione di prodotti sanitari e occhiali da vista di diversa gradazione alla Casa Circondariale di via Arginone 327. La consegna è avvenuta questa mattina, alla presenza dell’assessore Cristina Coletti e del presidente della Holding Ferrara Servizi Luca Cimarelli, con il direttore generale Paola Nocenti, Stefano Gamberini, della stessa azienda, e Maria Nicoletta Toscani, direttore della Casa Circondariale di Ferrara.

“Un’iniziativa lodevole, che abbiamo condiviso da subito – ha detto l’assessore alle politiche sociali Cristina Coletti -. Oltre agli occhiali abbiamo pensato che sarebbe stato utile fornire anche altri prodotti di utilità quotidiana, soprattutto per chi, per motivi di scarsa disponibilità economica o di distanza dai propri familiari, vive il periodo di reclusione con maggiore difficoltà. Abbiamo ritenuto anche di sostenere gli ambulatori interni attraverso materiale sanitario per chi ne avesse urgente necessità e avesse l’esigenza di averne immediata disponibilità”. “Crediamo che la collaborazione con l’amministrazione carceraria della nostra città rappresenti un segnale importante di attenzione a situazioni di grave fragilità. Questa donazione rappresenta un contatto che sarà certamente utile mantenere anche in futuro, sviluppando magari altre possibili iniziative”, ha inoltre evidenziato Coletti, ringraziando, insieme al presidente Cimarelli, il direttore Toscani e l’amministrazione della Casa circondariale “per la collaborazione e la disponibilità manifestate”.  “Azienda Farmacie Comunali fin dalla sua nascita, alla fine degli anni ’50, ha una duplice vocazione: imprenditoriale e commerciale e sociale. In particolare, la vocazione sociale si è via via sviluppata con un’attenzione particolare a interventi di sostegno del reddito e, più in generale, ai bisogni che spesso rimangono sommersi e difficilmente trovano risposte. Essendo un’azienda del Comune di Ferrara è anche dal contatto diretto con chi governa la nostra città e ne conosce i bisogni che prendono le mosse i progetti e le iniziative: la donazione di oggi nasce infatti da un rapporto consolidato di attenzione specifica alle persone che si trovano nella struttura di via Arginone”.  “In periodi di confinamento la lettura, la scrittura, la realizzazione di piccoli lavori manuali sono fondamentali. Da qui la scelta di donare occhiali, di diverse gradazioni. Oltre a questo abbiamo pensato che sarebbe stato utile fornire anche altri prodotti di utilità, come prodotti per l’igiene personale, repellenti per insetti, sali minerali. Abbiamo ritenuto anche di sostenere gli ambulatori interni attraverso materiale sanitario di cui avessero urgente necessità e noi disponibilità immediata”. Nel ringraziare il direttore Nocenti e Gamberini, Cimarelli ha inoltre sottolineato:  “La nostra azienda si è dotata da qualche tempo a questa parte di un ufficio che si occupa di programmazione e interventi di carattere sociale e di sostegno ad associazioni di volontariato che operano nel campo del sostegno alle persone e alle famiglie più deboli, e anche di rapporti con il mondo della scuola e dell’università per rafforzare il proprio ruolo nel campo dell’educazione e promozione dei buoni stili di vita. Perché questo rientra tra i nostri compiti, ma soprattutto perché siamo profondamente convinti della sua utilità”.

(comunicato stampa a cura di Ferrara Rinasce)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *