Amnesty: allarme Turchia – INTERVISTA

amnesty turchiaSta destando forte preoccupazione in tutto il mondo, la reazione della Turchia, dopo il tentato golpe. Tra le associazioni che si stanno battendo per non vedere calpestati i diritti umani, nel Paese a cavallo tra Europa ed Asia, c’è anche Amnesty Internazional.

“La Turchia sospenderà la Convenzione europea sui diritti umani”. L’annuncio è arrivato il giorno dopo la decisione del presidente Erdogan di estendere lo stato di emergenza per tre mesi. Dopo il tentato colpo di Stato, è molto elevato il rischio che la linea dura adottata dal presidente Erdogan porti le autorità turche a calpestare i diritti umani. Fra le associazioni che stanno seguendo la situazione turca, Amnesty International è in prima fila nel monitorare i fatti, tenere sotto controllo la loro evoluzione e denunciare gli abusi.

I diritti umani non devono e non possono mai essere sospesi, dunque, e questa reazione sproporzionata sta avendo effetti devastanti su un Paese con fragili equilibri come la Turchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.