Anna Maragno dottoranda Unife premiata dalla Società Italiana degli Storici della Fisica e dell’Astronomia

Anna Maragno, dottoranda in Didattica e Storia della Fisica del Dipartimento di Fisica dell’Università di Ferrara, ha ricevuto il “Premio di Laurea SISFA 2021”, conferito dalla Società Italiana degli Storici della Fisica e dell’Astronomia. Il Premio è stato assegnato in occasione del XLI Congresso Nazionale della Società Italiana della Storia della Fisica e dell’Astronomia (Arezzo, 6-9 settembre 2021), nell’ambito del concorso riservato a laureate e laureati che abbiano redatto una Tesi in Storia della Fisica e/o Storia dell’Astronomia.

Nella sua tesi, elaborata per la Laurea Magistrale in Fisica, Anna Maragno ha ricostruito la storia e il funzionamento del risonatore (nella foto di Anna Maragno), come strumento scientifico, e ha poi rivolto l’attenzione all’apparato utilizzato da Cesare Minerbi (1856-1954), celebre medico internista ferrarese e nonno materno dello scrittore Giorgio Bassani, per le sue ricerche di acustica diagnostica.

“Si tratta di una serie di quattro risonatori a uso medico, ideati da K. L. Schaefer e costruiti da E. Zimmermann tra il 1910 e il 1912 in Germania. Nel 1950, Minerbi donò i risonatori – suoi strumenti di lavoro per più di trent’anni – all’Ateneo cittadino: questi sono ora conservati nella Collezione Instrumentaria delle Scienze Fisiche, parte del Sistema Museale d’Ateneo racconta Anna Maragno, e continua: “La mia tesi rappresenta un approfondimento degli aspetti fisici riguardanti i risonatori di Schaefer, cui si lega l’analisi del loro specifico impiego da parte del Professor Minerbi, e delle vicende di ‘oggetti museali’. Fino ad arrivare a una esplorazione di possibili percorsi didattici e divulgativi”.

L’elaborato reca il titolo “Da fuori del tempo”. Cesare Minerbi’s “Kontinuirlicher Resonatoren-Apparat nach Schaefer E. Zimmermann, Leipzig-Berlin” now part of the Collection of Historical Scientific Instruments of the University of Ferrara. Ѐ stato redatto e discusso in inglese, il 17 settembre 2020, e valutato con 110/110 punti con lode. I relatori sono i Professori Paolo Lenisa, del Dipartimento di Fisica, e Marco Bresadola, del Dipartimento di Studi Umanistici; le correlatrici le Professoresse Grazia Zini e Paola Bassani Pacht.

L’interesse di Anna Maragno per i risonatori appartenuti a Cesare Minerbi è sorto durante l’attività di ricerca in qualità di borsista dal 2018 al 2020 sulla valorizzazione e catalogazione della Collezione CISFIS mediante tecnologie avanzate, sotto la responsabilità scientifica della Professoressa Ursula Thun Hohenstein, Presidente del Sistema Museale d’Ateneo.

Dal novembre 2020 Anna Maragno è Dottoranda di ricerca in Fisica presso l’Università di Ferrara per la tematica “Ricerche sul patrimonio culturale dell’Università di Ferrara relativo alla Fisica e loro ricadute sulla didattica e la comunicazione della Scienza”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *