Anoressia e bulimia, la tavola rotonda sui disturbi alimentari

Disturbi alimentari

Il Centro dell’ospedale Sant’Anna e le associazioni di volontari si sono raccolti per fare il punto su un fenomeno sempre più in espansione.

I disturbi alimentari sono una ‘malattia’ subdola perché quando si manifestano in tutta la sua pienezza poi recuperarli e guarire diventa molto difficile.

Con il passare degli anni è sempre più diffusa fra i giovani e i giovanissimi ma non solo e quando arrivano provocano problemi legati all’anoressia o alla bulimia.

Di questa patologia non se ne parla mai abbastanza ma quando colpisce una famiglia il dramma è dietro l’angolo.

Così alcune famiglie colpite da questo problema hanno fondato un’associazione “Sulle Ali delle Menti” e in collaborazione con il Centro dei disturbi del comportamento alimentare del Sant’Anna di Ferrara, attivo da ben 16 anni, hanno organizzato due giornate di studi culminate il 18 ottobre con una tavola rotonda organizzata nella sala della musica del Chiostro di San Paolo per fare il punto sul fenomeno e soprattutto per cercare di capire quali sono le associazioni volontarie che operano in questo campo affinché sia alleviata la qualità di vita delle persone colpite e degli stessi parenti.

Per sconfiggere il disturbo alimentare infatti, è emerso dalla tavola rotonda, occorre intervenire il prima possibile. La tavola rotonda ha avuto come principale obiettivo quello di puntare un faro su un problema che assume dimensioni sempre più importanti ma non solo…

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *