Aperta ufficialmente ieri la nuova sede dell’associazione sportiva dilettantistica “Atletica Corriferrara asd”

Ieri, lunedì 28 marzo alle 11,30 nella nuova sede dell’associazione sportiva dilettantistica “Atletica Corriferrara asd” (immobile comunale ex Pesa Comunale) in largo Barriere di Porta Po 180-184 si è tenuta l’inaugurazione della nuova sede per lo sviluppo del progetto “Corriferrara Home” nonché per valorizzare la riqualificazione già in atto di quest’area cittadina, messa a presidio della zona intorno alla nuova Area Fitness e per favorire la frequentazione di persone sportive.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore al Patrimonio Angela Travagli, il presidente e la vice presidente dell’associazione “Atletica Corriferrara” Massimo Corà ed Erica Cavalieri, insieme a una nutrita rappresentanza di soci e amici.

“Sono felice di dare il via ufficiale a un luogo che diventa punto di riferimento per diffondere buone pratiche legate allo sport come camminare e correre a tutti i livelli – ha sottolineato l’assessore Angela Travagli -. Insieme all’assessore allo Sport Andrea Maggi abbiamo voluto dare alle Mura di Ferrara e a tutti gli appassionati sportivi, cittadini o turisti, un luogo strategico per coltivare l’attività di una società sportiva come la Corriferrara che tanto ha dato e sta dando alla città. I servizi forniti, come le cassette di sicurezza per gli oggetti, la toilette e il defibrillatore, rendono questo luogo importante e sicuro. Stiamo già valutando di collocare altri punti attrezzati come questo in diverse zone del percorso Mura per aumentare l’offerta di servizi utili e accessibili a tutti”.

Un profondo ringraziamento è giunto dai responsabili dell’associazione Corriferrara Massimo Corà ed Erica Cavalieri che hanno confermato la grande disponibilità dell’Amministrazione comunale a raccogliere ed esaudire le proprie istanze. “Con questa sede potremo realizzare e dare ulteriore impulso alle nostre attività che si rivolgono a tutti i cittadini di qualsiasi livello sportivo amatoriale e agonistico, garantendo sempre la massima accessibilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.