Appalti a Ferrara, allarme evasione e 3600 lavoratori irregolari

IMG_6268

Otto milioni di euro di evasione fiscale oltre a svariate situazioni di lavoro nero nei diversi appalti sparsi in provincia di Ferrara e in città.

E’ il campanello d’allarme emerso dall’Osservatorio appalti che si è riunito oggi in Castello Estense.

Secondo i dati delle ispezioni, sono emerse numerose irregolarità compiute da consorzi nei settori pulizie, facchinaggio e logistica.

Quasi 4 mila le violazioni e poco più di 3600 le posizioni lavorative irregolari.

In chiusura la presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, ha rivolto l’invito principalmente ai Comuni e alle aziende alla sottoscrizione del protocollo appalti a quanti ancora non lo hanno ancora fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *