Approvata legge reato di tortura. Bertuzzi “Riempie vuoto legislativo che segnò caso Aldrovandi”

 

aldro-pp3

Il Senato ha approvato oggi la legge, attesa da 30 anni, che introduce il reato di tortura nel codice penale italiano.

Una legge che l’Europa chiedeva da tempo al nostro paese e che riempie un vuoto legislativo manifestatosi in una serie di eventi drammatici, come la storia di Federico Aldrovandi o quelle di Bolzaneto e della Scuola Diaz.

“Introdurre la legge di reato di tortura come reato comune, con aggravante se commesso da pubblico ufficiale eviterà di portare a pene inadeguate che hanno colpito l’opinione pubblica, ha commentato la senatrice ferrarese, Teresa Bertuzzi. Approvare la legge è l’espressione che la politica vuole proteggere i cittadini, continua la senatrice del Pd, ma lancia anche ai giovani un messaggio di maturità nella tutela dei loro diritti fondamentali” ha concluso la senatrice Bertuzzi. Ora la discussione passerà alla Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.