AQUILE: amaro quarto posto nella finale flag

Dopo le prime gare i ragazzi di Golfieri e Sacco avevano sognato di salire sul podio del Tricolore

Una punta di amarezza per il piazzamento finale ma la coscienza di aver dato tutto per arrivare in fondo è il bilancio di questa stagione in 2° Divisione per le Aquile che nel weekend appena trascorso sono state impegnate a Pesaro nelle finali di flag football nazionali con i fortissimi Grifoni Perugia ad alzare la coppa di Campioni al termine di due giornate di partite intense. La squadra di Golfieri e Sacco è partita benissimo già nelle qualificazioni di sabato quando si è imposta per 42 a 12 sui Seamen Milano con una partita pressoché perfetta in cui, sotto la regia di Davide Rossi nel ruolo di qb il ricevitore Bindini è stato tra i protagonisti migliori con 3 touchdowns seguito da Paganini (2) e Gardinale (1) mentre in difesa poco e niente hanno concesso gli estensi di nuovo con Bindini e Vitali e Aldrighetti stratosferici e Bottoni grande protagonista sui blitz con i quali ha anche portato a casa una safety da 2 punti. Ottima prestazione per tre quarti di partita anche nel successivo incontro con i Rhinos Milano (che saranno poi l’altra finalista del torneo) sempre disputato sabato con gli estensi che partono subito in quarta con Bindini autore di un intercetto e del successivo touchdown per poi passare il testimone ad Aldrighetti autore di 3 td e Gardinale e Paganini che aggiungono una segnatura a testa mentre la difesa lavora sodo per fermare l’attacco avversario consentendo alle Aquile di portarsi sul 40 a 19 quando arriva però la reazione prepotente dei Rhinos che con 3 segnature arrivano sul 40 a 39 con gli estensi che solo nel finale si assicurano l’incontro. Domenica mattina nell’ultima partita di qualificazione le Aquile hanno affrontato gli Hunters Roma e ci mettono poco ad imporre il proprio gioco con Rossi in cabina di regia per poi lasciare spazio a Negretto e Paganini e quest’ultimo che si rende protagonista dell’incontro dopo l’intercetto di Vitali andando a segno 3 volte seguito dal rientrato Golfieri con 2 segnature e Bindini, Gardinale ed Aldrighetti con 1 a testa. Ancora sugli scudi la difesa che controlla bene l’attacco avversario e Bottoni che mette a segno la sua seconda safety del weekend per il 52 a 25 finale che rende le Aquile l’unica squadra a punteggio pieno nelle qualificazioni. Si arriva quindi nel pomeriggio alla semifinale contro i Grifoni e purtroppo per gli estensi la musica cambia con le Aquile costrette ad inseguire per la prima volta nel torneo dopo il primo td dei perugini per poi vedersi negare un td realizzato per un fallo in attacco; ne approfittano i Grifoni per allungare ancora ma le Aquile ci provano trovando in Paganini l’arma vincente con 2 td realizzati che riportano le Aquile sotto nel punteggio mandando le squadre al riposo sul 18 a 13 per i Grifoni, Nella ripresa allungano di nuovo i Grifoni ma una bellissima ricezione di Gardinale ed il successivo td di Golfieri permettono alle Aquile di rimanere in partita fino al nuovo touchdown dei Grifoni che si portano sul 31 a 19. Replicano le Aquile con un inarrestabile Paganini per il 25 a 31 e negli ultimi secondi di partita gli estensi tentano il tutto per tutto in attacco ma il tempo non basta e purtroppo bisogna cedere di fronte ai futuri campioni italiani. Finale per il 3° e 4° posto contro i Thunders Trento che battono per 25 a 18 le Aquile ormai provate fisicamente. Peccato per il finale di questi playoff ma è pur vero che la squadra di Golfieri e Sacco ha perso di un solo td contro i vincitori del torneo (impostisi poi per 37 a 19 sui Rhinos nella finale) ed analogamente nella partita successiva per il 3° posto, ma rimane la soddisfazione di aver disputato un’ottimo campionato dopo diversi anni di assenza dal flag senior con una squadra formata da tanti giovani giocatori provenienti dai Duchi e dalla prima squadra di tackle che hanno mostrato grandi doti e che in futuro saranno sicuramente protagonisti anche nel flag football.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *