AQUILE: con Vipers sconfitta tra gli applausi

<h3%AQUILE FERRARA – VIPERS MODENA 7- 21 (0-0) (0-7) (7-6) (0-8)


Non ce la fanno le Aquile a fermare la corsa alla perfect season dei Vipers e devono cedere le armi alla capolista del girone tra le mura amiche del Mike Wyatt Field dopo una partita combattutissima sabato pomeriggio con, finalmente , tanto pubblico a seguire l’incontro dalle tribune. Gli estensi, pur pagando il prezzo del risultato negativo a causa di qualche ingenuità, hanno lottato a lungo ad armi pari con i modenesi mettendo in crisi la squadra ospite sicuramente in maniera più netta rispetto all’andata. Il primo quarto è interlocutorio con l’attacco di casa che fatica a girare venendo anzi intercettato dagli ospiti con Baldi, ma la difesa di coach Brunetti è ben preparata e ferma più volte i drive offensivi dei Vipers anche quando gli ospiti partono già da metà campo oppure sono in prossimità dell’end zone estense con il veterano Zanella che si rende autore di un intercetto. E difatti Modena deve ricorrere ai calci piazzati per cercare di smuovere il risultato ma complice la pressione estense i Vipers falliscono un primo tentativo nel 1° quarto ed un altro nel 2° quarto, riuscendo solo quasi allo scadere del primo tempo a violare l’end zone estense con un’azione personale del qb Scaglia a cui si aggiunge il punto addizionale per il 7 a 0 che porta all’intervallo. Nella ripresa cambio in cabina di regia per le Aquile con Zeno Zucchelli che prende il posto di Alessandro Golfieri ma è ancora la difesa a dare il via al riscatto estense annullando il tentativo di punt dei Vipers e recuperando la palla per il proprio attacco sulle 25 yards dei modenesi; sale in cattedra l’attacco di casa e arriva il passaggio preciso di Zucchelli per Medini che porta le Aquile a 8 yards dall’end zone dove entra poco dopo su corsa Scalambra per il 7 a 6 a cui il kicker Romagnoli aggiunge il punto addizionale che porta al temporaneo pareggio.. Sembra che la partita possa girare a favore degli estensipoco dopo, con Bindini autore di un intercetto ma i Vipers ribattono il colpo con il solito Baldi che restituisce palla all’attacco ospite e stavolta è l’ottimo runningback Cira a violare l’end zone su corsa per il 13 a 7; la difesa blocca il tentativo di trasformazione da 2 e quasi allo scadere del 3° quarto si rende ancora protagonista, con una bellissima combinazione tra Bindini che colpisce duro il runningback avversario facendogli perdere palla e Zimelli con Roversi bravi a ricoprire l’ovale prima che esca dalla linea laterale. Le Aquile quindi da ottima posizione di campo possono imbastire un’altro bel drive all’inizio dell’ultimo quarto con Medini autore di due splendide ricezioni che portano i padroni di casa a sole 4 yards dall’end zone avversaria con quattro tentativi da giocare per arrivare al pareggio. Purtroppo però il lancio di Zucchelli finisce nelle mani del modenese Galante che si invola lungo il campo arrivando a sole 10 yards dall’end zone di casa prima di essere fermato ; tocca ancora alla difesa ferrarese salire in cattedra e per quanto martoriata da infortuni e fatica Peressotti e compagni tengono la trincea costringendo di nuovo i Vipers a tentare il field goal ancora una volta senza successo. L’attacco estense però pur muovendo palla non riesce ancora ad approfittare delle opportunità complice anche l’infortunio a Martinelli che priva la linea d’attacco di casa del suo uomo migliore e sono i Vipers a farsi di nuovo sotto nel finale con Cira che varca l’end zone per il 19 a 7 a cui si aggiunge la trasformazione da 2 punti per il definitivo 21 a 7. Partita comunque bellissima con le Aquile che si confermano avversaria mai comoda per ogni avversario e a cui manca solo una maggior esperienza per incorniciare con una vittoria il bel gioco mostrato fino ad ora. “E’ stata una partita di footballl come piace a me, battaglia fino alla fine, qualche errore dei ragazzi ma ci hanno messo grinta e orgoglio ed è quello che volevamo facessero contro un’ottima squadra, la migliore del girone e tra le più forti del campionato. La nostra difesa mi ha molto colpito è stata bravissima si sono battuti tutti come leoni senza mai mollare sia i titolari che le riserve quando c’è stato bisogno che salissero in campo; questa è stata sicuramente una partita che ha dato modo di accumulare tanta esperienza per i nostri ragazzi. In attacco abbiamo avuto un primo tempo un pò opaco, abbiamo cominciato a muovere palla bene nel 2° tempo ma purtroppo nell’occasione che abbiamo avuto per pareggiare con 4 tentativi a breve distanza dal touchdown ci siamo fatti intercettare; se li avessimo segnato arrivando a pareggiare l’incontro l’esito finale poteva essere diverso; ma parliamo sempre di esperienza e maturità in campo che stiamo acquisendo. Buona partita anche degli special team con Ghironi da segnalare nei ritorni di kickoff ,un giocatore aggressivo che cerca sempre di guadagnare terreno anche quando è difficile farlo. Al di là del risultato una bella giornata purtroppo rovinata dall’infortunio al ginocchio di Martinelli, il nostro tackle d’attacco, grandissimo giocatore e colonna portante di questa squadra con una dedizione totale a questo sport e che ci auguriamo possa recuperare presto “. Prossimo appuntamento per le Aquile sabato 12 giugno sempre sul terreno di casa per il finale di stagione contro gli Hogs Reggio Emilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *