Aquile: senza problemi con i Broncos

I Duchi in evidenza allo Springbowl

La prima giornata della fase a orologio segna la convincente vittoria casalinga delle Aquile Ferrara contro i Broncos Titans Romagna. La partita dell’andata aveva visto i padroni di casa soffrire per battere i mai domi romagnoli; stavolta invece le Aquile si sono imposte fin da subito, soprattutto con una difesa che ha lasciato a secco l’attacco dei Broncos.
L’avvio è stato condotto magistralmente dai ferraresi: al primo drive offensivo segnano subito con una corsa di Papa, replicando subito dopo con un lancio di Paiuscato per Mingozzi. Sul finire del primo quarto Ferrari corre per oltre 60yds grazie ai magistrali blocchi dei compagni; 21-0 per le Aquile dopo appena quindici minuti di gioco.
Nel secondo quarto i Broncos Titans danno segno di ripresa, con un lungo drive offensivo che li porta a ridosso della endzone ferrarese. Qui sale però in cattedra la difesa delle Aquile: Sicignano recupera un fumble e corre verso l’enzone; quando l’avversario lo ha ormai raggiunto, scarica un pitch laterale su Cioni che riesce a correre liberamente in touchdown. Subito prima dell’halftime le Aquile segnano nuovamente sull’asse Paiuscato-Mingozzi. Grazie al PAT di Sarto (5/5) le squadre vanno al riposo sul 35-0.
Come da regolamento, a causa dell’ingente distacco di punti, per tutta la seconda metà di gara il cronometro scorre senza interruzioni; entrambe le squadre mettono quindi in campo le seconde linee per preservare i titolari da infortuni. Nessuna delle due compagini segnerà in questi 30 minuti, con la partita che si conclude quindi sul 35-0.
Ora, prima del prossimo incontro (previsto a Bologna contro i Doves sabato 13 maggio) le Aquile avranno 2 settimane di stop: potenzialmente pericolose per la concentrazione ma molto utili per recuperare gli infortunati nei ruoli chiave.

Martedì 25 aprile si è disputata a Firenze, nella stupenda cornice del Guelfi Center, la seconda edizione dello Springbowl, torneo di football americano under 16 al quale hanno partecipato anche i Duchi, la formazione giovanile delle Aquile. Oltre al team ferrarese, hanno preso parte alla manifestazione alcune tra le realtà più importanti in Italia, le milanesi Seamen e Rhinos, i Guelfi Firenze, i Warriors Bologna e i Lupi Roma, per un totale di 6 squadre suddivise in due gironi da tre.
I Duchi hanno affrontato nel loro primo match di giornata i Seamen, in quello che si preannunciava forse come lo scontro clou del torneo, riportando una vittoria senza particolari patemi per 36 a 14. Subito in evidenza l’attacco ferrarese guidato dal promettentissimo quarterback Alessandro Golfieri, che andava a segno ripetutamente con sicurezza e autorità.
Nel secondo match di qualificazione contro i Warriors era la difesa a rivelarsi una vera cortina di ferro, vanificando sul nascere ogni tentativo dei bolognesi e andando pure in touchdown con un intercetto di Poletti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *