AQUILE: vittoria a Monfalcone e obiettivo play-off centrato

Sentinels Aquile 29 a 28(6-14)(8-8)(6-0)(8-7)


Chiudono la stagione regolare col botto le Dimedia Aquile che sabato sera a Manfalcone al termine di una combattutissima gara contro i bravi Sentinels Isonzo portano a casa il risultato utile battendo i friulani per 29 a 28 al termine di una gara veramente difficile, sia per le assenze, sia per la pioggia e soprattutto per la tenacia dei Sentinels mai domi e rientrati a pieno merito in partita nel secondo tempo. L’inizio di gara sembra tutto in discesa per gli estensi che partiti in difesa intercettano con Riccardo Maccagnani il primo lancio del qb friulano con lo stesso Maccagnani che riporta la palla direttamente in end zone per il 6 a 0 parziale non trasformato . Poco dopo è ancora la difesa estense a portare a casa il bottino con Serra che recupera un fumble dell’attacco isontino e lo riporta in end zone con Medini che aggiunge i 2 punti della trasformazione alla mano e le Aquile in vantaggio 14 a 0 nel primo quarto. Tutto troppo facile e i Sentinels in casa loro non sono disposti a cedere facilmente e nel successivo drive si riportano sotto con il loro consueto gioco aereo e con Brandolin che segna il td del 14 a 6 che chiude il primo quarto . La seconda frazione è un botta e risposta con il runningback estense Romagnoli poderoso nel portare palla in mezzo al traffico e nel fango e fino in meta per l’allungo estense ma non tarda ad arrivare la risposta dei Sentinels che vanno a segno anche loro su corsa portando le formazioni al riposo con le Aquile in vantaggio solo per 22 a 14. Nella ripresa con la pioggia che riprende insistente Alessandro Golfieri continua a smistare palla in attacco con Spirandelli a dar man forte a Romagnoli sulle corse e tutta la batteria di ricevitori coinvolta sui giochi di passaggio; purtroppo però l’offense estense non concretizza e la difesa perde l’aggressività iniziale concedendo troppo ai Sentinels che vanno a segno di nuovo con Brandolin per fortuna senza riuscire a trasformare e lasciando quindi un risicato vantaggio alle Aquile che conducono all’inizio dell’ultimo quarto per 22 a 20. Coach Mantovani insiste sul gioco aereo malgrado la pioggia e la costanza viene premiata con il giovane qb Alessandro Golfieri ben prottetto dalla linea d’attacco che trova le ottime mani di Ferrari per il td che permette alle Aquile di allungare il passo sui Sentinels; trasformazione alla mano ancora per Ferrari su corsa e le Aquile conducono 29 a 20. Il cronometro però da ancora spazio ai Sentinels che ripercorrono tutto il campo e con una corsa di Alimonda vanno a segno in end zone aggiungendo la trasformazione da 2 punti che li riporta ad appena una lunghezza dagli estensi. Giocoforza per i padroni di casa tentare un calcio corto per recuperare palla ma lo special team delle Aquile fa buona guardia ridando palla al proprio attacco che si trova dover gestire l’esiguo vantaggio negli ultimi 2 minuti di partita e con i Sentinels a far pressione per recuperare l’ovale. La matricola ferrarese però è cresciuta in questi mesi e i difficili secondi rimanenti per chiudere l’incontro vengono gestiti al meglio malgrado la crew arbitrale crei qualche attimo di scompiglio nella gestione dei time out con le Aquile che consumano il maggior tempo possibile ridando palla ai Sentinels solo a 17 secondi dalla fine; i friulani tentano il tutto per tutto ma la difesa estense fa buona guardia e finalmente il fischio dell’arbitro che chiude l’incontro sancisce la vittoria di Mantovani e company che a ragion veduta festeggiano una stagione regolare terminata con 4 vittorie e 4 sconfitte un risultato insperato sia per il fatto di essere una new entry del campionato cadetto sia per la quantità di infortuni che nel corso della stagione hanno privato le Dimedia Aquile di diversi titolari preziosi. Merito per la prestazione di oggi quindi anche alle riserve capaci di sostituire gli assenti con efficacia e complimenti ai veterani della squadra che hanno tenuto insieme il gruppo dando alle Aquile la certezza di accedere alla prima fase dei playoff che si giocherà nel weekend del 9/10 giugno. Tre settimane di riposo che permetteranno di recuperare qualche infortunato e che darà il tempo al coaching staff estense di prepare la wild card di giugno; contro chi non è ancora dato di conoscere in quanto diverse squadre devono giocare l’ultimo turno di campionato in base al quale si potrà sapere l’esatta griglia dei playoff con un’unica certezza fin da oggi: sarà partita secca, chi vince va avanti chi perde chiude la stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *