Ritrovato senza vita il corpo della donna scomparsa nell’argentano

sommozzatori vv ffRitrovato oggi, nell’argentano, il corpo senza vita di Luana Landi, la donna di Bagnacavallo, scomparsa giovedì scorso da casa.

A ritrovarla il gruppo di sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Bologna che ha scandagliato le rive del Reno tra il Ponte di Bastia di San Biagio e Filo d’Argenta.

Una ricerca è avvenuta lungo il corso del fiume dove poi è stato trovato, bloccato negli arbusti il corpo della 51enne. La donna, madre di due figli, era uscita di casa giovedì mattina dicendo al compagno di recarsi prima al lavoro e poi dal medico. Ma da quel momento si sono perse le tracce. La famiglia preoccupata aveva sporto denuncia ai carabinieri di Fusignano e sono partite le ricerche.

La sua auto è stata ritrovata, chiusa a chiave, a Ponte Bastia. Poi il ritrovamento dopo le ricerche a tappeto: oltre ai sommozzatori dei vigili del fuoco e le forze di sono stati impegnati anche gli uomini della protezione civile di Ravenna aiutati dalle unità cinofile e dall’ausilio dei droni.

L’ipotesi più accreditata sarebbe quella del suicidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *