Argenta diventa Comune ciclabile FIAB

Sabato 28 maggio si è tenuta a Reggio Emilia la cerimonia promossa da FIAB Comuni Ciclabili, il riconoscimento alle pubbliche amministrazioni di Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta che valuta il grado di ciclabilità dei territori e accompagna le amministrazioni nello sviluppo di politiche bike friendly. Argenta entra a fare parte dunque della rete dei Comuni Ciclabili sui quali sventola la bandiera gialla di FIAB, consegnata sabato nella sala del tricolore. In Emilia-Romagna sono8 Comuni capoluoghi e altri 21 Comuni, per una rete nazionale che ne conta 163.

Comuni Ciclabili è promosso da FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. Un progetto nato cinque anni fa per stimolare le amministrazioni locali allo sviluppo di politiche di mobilità ciclistica. Il riconoscimento attribuisce ai territori un punteggio da 1 a 5 assegnato sulla base di “un’analisi oggettiva dei molteplici aspetti che interagiscono con la bicicletta quale mezzo di trasporto sostenibile”. Quattro le aree di valutazione: mobilità urbana (ciclabili urbane/infrastrutture, moderazione traffico e velocità), governance (politiche di mobilità urbana e servizi), comunicazione & promozione, cicloturismo. Il punteggio assegnato è rappresentato dai “bike smile” riportati sulla bandiera gialla di FIAB Comuni Ciclabili, consegnata al Comune insieme al documento di valutazione.

Argenta ha totalizzato 3 bike smile, un ottimo punteggio, che porta il Comune nella fascia alta della valutazione. Ogni anno FIAB verifica lo stato di tutti i Comuni in rete e rinnova il punteggio assegnato, adeguandolo ai passi compiuti dalla singola amministrazione: uno stimolo e uno strumento perché le amministrazioni aderenti alla rete continuino nella promozione di politiche attive di mobilità ciclistica sostenibile.

Il territorio di Argenta, per quanto lungo ed esteso, è quasi interamente percorribile in bicicletta grazie al Percorso cicloturistico Primaro che collega Ferrara con Ravenna e Comacchio, su un tragitto di 80 km circa, 60 dei quali sul territorio del Comune di Argenta. Un percorso che unisce quasi tutte le frazioni, e le comunità argentane: da San Nicolò ad Anita passando per Ospital Monacale, Traghetto, Consandolo, Boccaleone, Argenta e San Biagio, e che porta i visitatori a collegarsi direttamente con le oasi di Campotto.

In questi anni sono state numerose le iniziative e i progetti di sviluppo legati al percorso Primaro, a partire dallo studio commissionato agli esperti del Politecnico di Milano, ideatori della ciclovia Vento, per la creazione di un primo piano di azione incentrato sullo sviluppo del percorso in ambito turistico ed economico. Tre milioni e trecentomila euro saranno investiti nei prossimi anni sulla sicurezza e l’infrastrutturazione del percorso, e sul collegamento di questo con la sesta stazione del Parco del Delta del Po.

Oltre agli investimenti i progetti legati alla storia del territorio, come il Primaro Story Trekking, un viaggio a piedi e in bicicletta per il percorso e le sue storie, ascoltando i podcast creati da un gruppo di giovani artisti. Nelle ultime settimane è stato poi presentato un altro progetto legato al Primaro come struttura di comunità, curato da Basso Profilo nell’ambito di un bando regionale: diversi incontri, workshop e passeggiate aperti a tutta la cittadinanza. A breve inoltre partiranno alcuni lavori sulla viabilità del centro cittadino con la creazione di un pezzo di ciclabile in via Matteotti e in via Roiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.