Argenta, l’incontro di Ascom sulla sicurezza

Successo della tavola rotonda promossa da Ascom Confcommercio di Ferrara che si  è tenuta martedì 8 maggio ad Argenta al Centro Culturale Mercato. All’incontro ha preso parte un folto numero di cittadini ed imprenditori, oltre alle forze dell’Ordine. “E’ la dimostrazione di quanto sia sentito il tema sicurezza –  ha spiegato il commissario confederale di Ascom Confcommercio Ferrara, Mauro Spinelli – e della necessità di trovare risposte condivise per ritrovare e rafforzare un clima di pace sociale”. Dopo i saluti istituzionali della Confcommercio di Argenta con Claudio Nicoletti, la parola è passata al viceprefetto Vincenzo Martorano che ha ricordato  la necessità di una sinergia istituzionale sui temi della sicurezza e illustrato i vantaggi assoluti dei sistemi di sistemi di videoallarmi antirapina (collegati in tempo reale alle sale operative delle Forze dell’Ordine). Poi la parola è passata alla presidente della Provincia Marcella Zappaterra ed infine al sindaco Antonio Fiorentini che hanno ringraziato Ascom per avere concepito quest’appuntamento. Al centro della serata la diffusione della notizia che esistono dei contributi per i commercianti per complessivi 150mila €uro a fondo perduto (il bando è aperto dal 28 maggio al 29 giugno 2012 per un massimo di duemila euro ad azienda) per incrementare i sistemi di videoallarmi direttamente collegati alla sale operative della forze dell’ordine, come reso possibile da un’apposita convenzione nazionale del 2009.
Il Segretario generale della Camera di Commercio di Ferrara, Mauro Giannattasio, ha invece ribadito” l’impegno della Camera di Commercio per la lotta alla criminalità e per la diffusione della cultura della legalità. Un impegno duplice che richiede la collaborazione di tutti, a cominciare proprio dalle associazioni di categoria.  E’ intollerabile che imprese corrette e trasparenti vengano messe in crisi da fenomeni criminosi. Il bando interviene a difesa del commerciante e quindi della sicurezza del cliente”.  Il direttore generale di Cofiter, Marco Giuseppe Barbero ha sottolineato:”Il ruolo che un confidi (partner dell’impresa verso la banca) come Cofiter, può svolgere, attraverso il sistema Ascom,  a sostegno delle imprese del territorio con la fondamentale azione di accompagnamento e supporto in particolare in questa diificile fase economica. Tutto questo in quadro regolamentare sempre più stringente”. Le conclusioni sono state affidate al  direttore di Ascom Confcommercio Ferrara, Davide Urban: “Fare prevenzione attiva e contenere i costi dovuti ad atti di microcriminalità significa anche lavorare per installare a queste nuovi sistemi controllo integrati di videoallarme. Le nostre attività commerciali, la loro importanza sociale, hanno il diritto di dotarsi delle più recenti strumentazioni per permettere un’attività assolutamente sicura e dare un contributo attivo alla sicurezza del territorio. Ed è fondamentale il ruolo del credito per aiutare le imprese ad affrontare anche il tema sicurezza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *