Aria pulita al petrolchimico

Sarà installata entro breve tempo la nuova centralina per il monitoraggio dell’inquinamento nella zona del Barco: avrà lo scopo di tenere sotto controllo le emissioni inquinanti nell’area circostante il polo petrolchimico di Ferrara, e andrà ad aggiungersi alle due già esistenti e funzionanti, una in zona Cassana e una in zona Mizzana.

La centralina del Barco – costo 200 mila euro – è stata acquistata dalle società del polo petrolchimico, sulla base di un protocollo d’intesa firmato oggi presso la sede di Unindustria Ferrara con l’amministrazione comunale e la provincia di Ferrara. a centralina analizzerà i principali inquinanti oggetto di monitoraggio: idrocarburi, polveri sottili, ossidi di Azoto. Toccherà all’Arpa, l’agenzia regionale prevenzione ambiente, gestire i dati, che saranno coque pubblicati su internet e quindi messi a disposizione dei cittadini.

“Questa iniziativa – ha detto oggi l’assessore all’ambiente Rossella Zadro – è un’altra delle azioni che rientrano nell’attuazione dell’accordo di programma del 2008 e fanno del Polo industriale di Ferrara un sito fortemente impegnato sui temi della sicurezza e dell’ambiente, grazie agli investimenti e alle azioni concordate con gli enti locali”.

Soddisfazione per il traguardo raggiunto è stata espressa anche dal direttore di Unindustria Ferrara Roberto Bonora e dai rappresentanti delle aziende firmatarie del protocollo.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=d4bac057-2c9e-41be-af2f-0769e4a76e11&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *