ARIOSTO CHE IMPRESA

Espugnato il fortino delle campionesse d’Italis Jomi Salerno

L’Ariosto regala e si regala la più gustosa delle giornate, battendo la capolista e Campione d’Italia in carica Salerno. Un 22-30 frutto di una prestazione superlativa, resa possibile da un’ormai conclamata crescita della fase difensiva e da una condizione atletica ormai perfetta.
IL MATCH: Coach Britos opta per uno starting seven composto da Darjana Vuklis fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Mari Tomova sugli esterni, Luciana Fabbricatore e Martina Lo Biundo in ala e Fer Marrochi a completare in pivot.
L’equilibrio in campo si spezza dopo 3′ quando, ai tanti errori al tiro delle locali, risponde Vuklis con un preciso e spettacolare lancio per Fabbricatore che in contropiede fissa il parziale sul 2-4 al 4′. Salerno reagisce e trova la parità al 8′, appena prima che Marrochi permetta alle emiliane di rimettere il naso avanti con un prezioso pallonetto. Tomova fissa il punteggio, finalizzando con un preciso tiro dai 6 metri, sul 5-7 al 11′ che costringe coach Avram al primo time out. L’Ariosto esce benissimo dal minuto di sospensione: Fabbricatore piazza lo 0-2 in contropiede che vale il 5-9 al 15′. Un infortunio di Martina Crosta tiene Ferrara col fiato sospeso: solo un colpo al ventre per la terzina, che tuttavia è costretta a chiedere il cambio con la grande ex Martina De Santis. Proprio la giovane terzina segna il gol del 8-12 che allontana il tentativo di rientro di Salerno al 23′. Romeo segna dall’ala destra la rete del -2 (11-13) al 26′ che costringe coach Britos al primo time out. E’ un divario che regge sino alla sirena, grazie anche alla super parata di Vuklis su Stettler, con le squadre che vanno al riposo sul 12-14, con la rete di Tomova a fissare il parziale a fil di sirena.

Nella ripresa l’Ariosto ritrova Martina Crosta ed inizia uno show che vale due punti e una vittoria di grande prestigio e blasone. Una scatenata Fabbricatore segna, in bello stile, dall’ala la prima rete della ripresa permettendo l’allungo sul 12-15. Non solo Fabbricatore e Tomova hanno il braccio caldo: la partita di Marrochi è da 8 in pagella (per qualità di gioco espresso sui due lati del campo). Sempre Fabbricatore allunga sul +4 (13-17 al 35′). La qualità delle giocate dell’Ariosto rende la vita ardua a Salerno che vede la partita lentamente scivolare via quando Tomova trova il varco giusto per mettere a referto il 14-19 (37′). Una rete pesante, che costringe coach Avram al secondo minuto di sospensione. Per la seconda volta in questo match l’uscita dal time out non è delle migliori per le Campionesse d’Italia in carica: dall’ennesima palla persa nasce il contropiede che la scatenata Fabbricatore converte nel massimo vantaggio emiliano (15-21 al 42′). Il doppio palo interno di Dalla Costa e il susseguente gol di Crosta direzionano definitivamente la gara: l’Ariosto allunga così sul +7 (26-23). E’ Soglietti dalla “tacca dei 7 metri” a fissare il +8 (21-29), parziale che rimarrà tale sino alla conclusione del match.
Vittoria super per capitan Soglietti e compagne, trascinate in terra campana dalla “Fabbrica del gol” composta da Tomova, Fabbricatore e Marrochi. Per le tre giocatrici giornata importante che porta in dote ben 23 reti dell’intero fatturato emiliano.
Le ragazze di coach Carlos Britos torneranno in campo Domenica 27 Febbraio alle ore 17 in casa di Brixen, per il match valevole il recupero della 1^ giornata del girone di ritorno della Serie A Beretta

TABELLINO
Jomi Salerno vs Ariosto Ferrara 22-30 (12-14)
Salerno: Ferrari, Stellato, Dalla Costa 4, Rossomando, Avagliano, Krnic 1, Romeo 3, Ilic, Stettler 3, Martinez, Manojlovic 8, Napoletano 2, Tanaskovic, Lauretti 1. All. Avram
Ariosto Ferrara: Vitale, Ferrara 1, Manfredini, Tanic 2, Crosta 1, Vuklis, De Santis 1, Lo Biundo, Fabbricatore 8, Irone, Marrochi 7, Angelini, Tomova 8, Soglietti 2. All. Britos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.