ARIOSTO: pareggio, 29-29, a Erice

Occasione sprecata, le siciliane recuperano nel finale

Un pareggio patito in rimonta che priva un’Ariosto coraggiosa, e finalmente convinta dei propri mezzi, della terza vittoria consecutiva in campionato. Un 29-29, “deja vous” della 1^ giornata della passata stagione, che muove la classifica ed avvicina la zona salvezza, quella utile ad evitare la “tagliola” dei playout. Esordio positivo dell’estremo difensore Zanotto, nella giornata che vede Gabriella Vitale godibile sorpresa in campo.

IL MATCH: Coach Carlos Britos opta per uno “starting seven” composto da Gabriella Vitale fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Mari Tomova sugli esterni, Katia Soglietti e Luciana Fabbricatore sulle ali e Fernanda Marrochi a completare nella casella di pivot.
Domenica Satta da una parte e Katia Soglietti sul fronte emiliano, si scambiano i primi “montanti” in un match in perfetto equilibrio sino al 5′ di gioco. Serve una giocata di forza, ed un contropiede di Tomova, per arginare il tentativo di fuga locale per il 5-5 al 9′. Proprio la terzina bulgara, dopo aver fallito un rigore, porta in vantaggio Ferrara per la prima volta nel match al 13′ (7-8). La parte centrale del primo tempo vede il miglior momento per l’Ariosto: Vitale para e dall’altra parte Crosta fissa il massimo vantaggio ospite sul 8-10 al 18′. La reazione di Erice porta ad un controparziale chiuso da Coppola per il 13-12 non arginato dal time out di coach Carlos Britos. Marrochi, Soglietti e Crosta sfondano, sempre nella zona centrale della difesa siciliana, per il 14-15 che chiude la prima frazione di gioco.
Nella ripresa è ancora Katia Soglietti ad aprire le danze con la rete in contropiede che vale il 14-16, ritoccato un minuto più tardi da Martina Crosta. Vitale para un contropiede aperto e apre il contropiede che Tomova finalizza per il 15-19 (al 35′) che costringe coach Sanchez al time out. Ferrara sembra poter prendere il largo quando Vitale disinnesca Satta e apre il capovolgimento di fronte che permette a Tomova di portare le ospiti sul +6, massimo vantaggio, (15-21) al 40′. Erice ferma l’emorragia e grazie ad un controparziale favorevole, che ferma il tabellone sul 19-22, costringendo questa volta coach Britos al time out, al 48′. Ferrara ed Erice imboccano gli ultimi dieci minuti sul punteggio di 20-24: Manfredini allunga sul 21-25. Il 3-0 locale chiuso dalla rete di Satta, oltre a riportare Erice  sul -1, spalanca le porte per un finale “Thrilling”. Crosta allunga nuovamente per il 24-27 a 3′ dalla fine che sembra direzionare il match in favore delle ospiti. Un +3 rinnovato da Manfredini a 90” dalla sirena che incredibilmente si dissolve: Tomova spara alta e sul palo i palloni da da due punti e nei ribaltamenti di fronte Satta e Colombo trovano il fondo della rete per il 29-29 finale.
Prossimo impegno in calendario per le ragazze di coach Carlos Britos è in programma per Sabato 11 Dicembre alle ore 17.30 al “Pala Boschetto” (diretta in chiaro su Eleven Sport) contro la Pallamano Mestrino.

TABELLINO
Handball Erice vs Pallamano Ariosto Ferrara 29-29 (14-15)
Erice:  Colombo 4, Yudica 5, Coppola 2, Cozzi 4, Gorbatsyova 4, Gugic, Brkic, Benincasa 1, Losio, Ravasz 3, Podariu, Priolo, Felet, Satta 6. All. Gonzalez
Ariosto Ferrara: Vitale, Zanotto, Ferrara, Manfredini 2, Tanic 7, Crosta 5, De Santis, Fabbricatore, Irone, Marrochi 4, Angelini, Tomova 6, Travagli, Soglietti 5.  All. Britos

RISULTATI 9^GIORNATA
Pontinia vs Brixen 28-30
Erice vs Ariosto Ferrara 29-29
Malo vs Cassano Magnago 18-20
Casalgrande vs Mestrino 20-26
Salerno vs Cellini Padova 36-19
Mezzocorona vs Leno 30-25

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 17, Salerno 16, Mestrino 16, Casalgrande 10, Pontinia 10, Cassano Magnago 8, Erice 8, Padova 7, Leno 5, Ariosto Ferrara 5, Mezzocorona 4, Malo 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *