Arte e cultura: nel dopo-lockdown, oltre 50.000 visitatori in città

Sono oltre 50mila il numero di visite movimentate a Ferrara dopo il lockdown, grazie a iniziative, eventi, concerti.

Ad evidenziarlo, tramite un comunicato, è il Comune di Ferrara.

Nel solo weekend di Ferragosto, viene sottolineato, la città ha registrato tre sold out: per la mostra di Banksy a palazzo Diamanti, per le due serate di anteprima del film ‘Volevo nascondermi’, dedicato ad Antonio Ligabue, a Parco Pareschi, e per le prenotazioni online al concerto del premio Oscar Nicola Piovani, ospite al Castello.

Dal 30 maggio, data di apertura della mostra dedicata a Banksy, palazzo Diamanti ha registrato circa 38mila accessi. Le visite al Castello Estense, dal 6 giugno, sono state 12.153, di cui ben 4.064 dal primo al 16 agosto. E, a circa 10 giorni dalla riapertura della Torre dei Leoni, già 1.742 persone l’hanno visitata, mentre palazzo Schifanoia ha segnato 8.082 presenze dal 2 giugno al 16 agosto, 2.094 dal primo agosto.

E, mentre la stagione estiva continua, già si pensa all’autunno. Il 30 ottobre a palazzo Diamanti arriveranno le opere di Antonio Ligabue. “Sarà una mostra antologica – anticipa l’assessore alla cultura Gulinelli -, con le opere più importanti e diversi inediti. E una grande ‘prima visione’ per Ferrara, dove Ligabue non è mai stato rappresentato prima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *