Ascom, la querelle tecnica

Fu scelto in un momento difficile per Ascom dallo stesso commissario Mauro Spinelli per ripensare lo statuto di Confcommercio Ferrara affinché l’associazione dei commercianti estense tornasse a brillare e lavorare come sempre dopo la lotta intestina fra la passata gestione del centese i Davide Fiocchi e i ‘ribelli’ che portarono la stessa Confcommercio al commissariamento.

E Mauro Spinelli, Il nuovo commissario, appena giunto da Roma lo incaricò di estendere un nuovo statuto per ripianare tutti i dubbi sul funzionamento degli organi di Ascom Ferrara e lui, l’avvocato ferrarese Luca Dani, in passato membro della giunta di Confcommercio e poi legale dei ‘ribelli’, dopo il lavoro svolto ha presentato il conto: 67mila euro di parcella per la stesura dello statuto, per la prestazione erogata e le spese.

Troppi soldi per il commissario Spinelli che ha subito impugnato quella parcella non pagandola e costringendo l’avvocato a rivolgersi al Tribunale che lo scorso tre luglio gli ha dato ragione permettendo il pignoramento di alcune quote di Ascom per il valore della parcella emessa.

Un provvedimento al quale Ascom si è subito opposto affidando la querelle a un pool di avvocati che ora dovranno sbrogliare la matassa.

“Si tratta di un percorso tecnico che non riguarda la mia nuova gestione che per altro va avanti con un pool di persone completamente nuove ed estremamente qualificate per fare il bene di AScom che conta 95 dipendenti ma soprattutto deve salvaguardare l’interesse e l’immagine di oltre 3mila soci” commenta a caldo il neo presidente Giulio Felloni che tiene a precisare come la questione sia la coda di un qualcosa che riguarda il passato di Ascom.

“Non intendiamo pagare soldi che non siano giustificati dal lavoro svolto” aggiunge il direttore, Davide Urban che sottolinea : “Noi dobbiamo fare gli interessi dei nostri consociati e una simile richiesta economica per il lavoro svolto non la troviamo congrua”sostiene il direttore che in modo perentorio precisa ancora: “Noi non vogliamo pagare ma vogliamo pagare il giusto e quel’importo non ci sembra tale”. Per tale motivo i legali di Ascom si sono è già opposti anche all’ultimo provvedimento del tribunale.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=666782eb-54a2-4a45-8c3b-74f07b781fc5&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *