Ascom, le iniziative per il commercio

Parte da Villa Chiarelli, a Renazzo (frazione del Comune di Cento) il Mercato della Solidarietà messo in campo da Ascom Confcommercio per sostenere i negozi di vicinato danneggiati dagli eventi sismici del maggio scorso. D al 20 al 23 luglio (dalle ore 20 e fino alla mezzanotte) una decina di imprese commerciali del Centese (colpite direttamente od indirettamente dal terremoto) avranno una vetrina nella quale mettere in vendita, durante la tradizionale Fiera delle Pere (e della quale Ascom è partner), le loro merci. “Come Ascom Confcommercio – spiega il presidente della sezione territoriale di Cento, Marco Amelio – siamo al fianco degli imprenditori in questa battaglia difficile e lanceremo proprio da Renazzo il primo appuntamento (ne abbiamo previsti almeno un altro paio entro settembre) con il Mercato della Solidarietà che nei giorni della Fiera delle Pere sarà in funzione a Villa Chiarelli fornendo ai commercianti la possibilità di mettere in vendita al pubblico, in un location prestigiosa e facilmente accessibile, le loro merci. Un modo per fare business concreto. Questo chiedono i commercianti: iniziative fattive ed in questo senso Ascom è presente per permettere nei fatti, azioni che permettono sviluppo e ripresa del territorio” conclude Amelio.
Dall’abbigliamento, alla cartolibreria passando dagli articoli per la casa agli oggetti d’arredo e per il regalo. Ecco dunque cosa sarà possibile acquistare a partire da venerdì prossimo (inaugurazione alle ore 19,30). Ascom inoltre da tempo a livello provinciale ha avviato una campagna mediatica per sostenere il turismo e per questo ha organizzato la visita di giornalisti e fotografi professionisti (bloggers provenienti dall’Inghilterra e dagli Stati Uniti) che lavorano su siti internet dedicati e che hanno potuto ammirare Ferrara (il suo nucleo medievale, quello rinascimentale, le mura….) e ne hanno potuto apprezzare l’enogastronomia tipica con il fine di realizzare così una promozione pervasiva ed efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *