Ascom, terremoto: “Bene il provvedimento ‘libera paletti’’

“La circolare del 13 giugno con cui si regolamentano i controlli legati agli adempimenti ed alle verifiche per la ripresa della attività, a firma del presidente della Regione Vasco Errani, di fatto esclude le attività commerciali di vicinato da una serie di paletti e vincoli burocratici che rischiavano di allungare oltre misura i tempi della ripresa”. Così il direttore di Ascom, Davide Urban commenta il provvedimento e aggiunge: “Voglio ringraziare pubblicamente l’assessore regionale al Commercio Maurizio Melucci, l’assessore alle Attività Produttive della Provincia  di Ferrara Carlotta Gaiani ed il sindaco di Cento Piero Lodi che hanno partecipato venerdì scorso ad un affollata assemblea a Cento con oltre 500 associati e nella quale ci eravamo fatti interpreti come Associazione della richiesta di questa necessaria chiarezza che ora è arrivata.

Una cosa è il negozio di vicinato, un’ altra il capannone industriale”. Da Cento il presidente Ascom Confcommercio Marco Amelio spiega: “Questa è la strada da seguire per permettere un’ agevole ripresa alle nostre imprese commerciali che giorno dopo giorno con impegno e competenza fanno ogni sforzo per rialzare la testa e riprendere la loro attività.

Un esempio di corretta sinergia tra pubblico e privato a cui seguiranno altri momenti di indispensabile collaborazione. E’ stato importante il prezioso lavoro di coordinamento svolto dall’assessore provinciale Gaiani allo scopo di ottenere questo risultato” conclude Amelio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *