Asili, ecco i nuovi criteri per la graduatoria – VIDEO

asili_pp

Il nuovo regolamento favorisce gentiori pendolari o turnsiti e chi ha dei gemelli.

Il reddito invece inciderà sulla retta. Disabilità del bambino, avere in famiglia dei gemelli, e il lavoro da pendolare o da turnista sono alcuni dei criteri che permetteranno di calcolare un punteggio maggiore nell’accesso ai nidi e alle scuole materne comunali.

Lo prevede il nuovo regolamento per i criteri e i punteggi per la formulazione delle graduatorie di ammissione alle scuole d’infanzia comunali. Il nuovo modo di formulare le graduatorie per i bambini da ammettere alle scuole comunali è stato approvato dal Consiglio il primo dicembre ed entrerà in vigore a partire da gennaio 2015.

In pratica i genitori potranno sperare in un maggior punteggio in graduatoria se rientrano dentro alcuni parpametri che l’amministrazione ritiene di dover far prevalere su altri. Il disagio o la disabilità di un bambino è uno dei criteri che permetteranno di ottenere maggiore punteggio, così come i carichi familiari gravosi, come ad esempio i genitori di bambini gemelli. Ultimo, ma non per importanza nella possibilità di ottenere maggiore punteggio, è il lavoro dei genitori. Chi è pendolare o turnista infatti secondo l’amministrazione deve avere maggiori possibilità nella posizione in graduatoria. “In questo criterio il reddito per il momento non viene considerato – precisa l’assessore alla pubblica istruzione, Annalisa Felletti –. Della voce invece se ne terrà conto nel momento in cui si dovrà calcolare la retta da pagare”.

Il regolamento infine è stato rivisto anche per tutta quella parte che in precedenza prevedeva il ruolo delle Circoscrizioni che oggi non ci sono più”. Il regolamento verrà pubblicato nel dettaglio entro la fine dell’anno nel sito dell’istituzione Scuola di Ferrara.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/asili_pp.jpg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/04-asili_20141202174740.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *